Due vini di Cevico alle Olimpiadi a Londra

Lugo (Ra) - C’è anche un sorso di Romagna alle Olimpiadi di Londra. E’ il vino del Gruppo Cevico, unico dall’Emilia Romagna ad essere servito a Casa Italia Coni nei giorni della prestigiosa manifestazione internazionale a cinque cerchi, dal 27 luglio al 12 agosto. Due sono i vini di Cevico presenti, selezionati dal celebre degustatore Luca Maroni, editore dell’omonima rinomata guida nazionale ai vini,  entrambi della prestigiosa linea Romandiola: il Vollì, la bollicina romagnola protagonista in questo 2012 di un altro importante riconoscimento, quello di vino ufficiale del Centenario di Milano Marittima; e Il Malatesta Romandiola, il Sangiovese Romagna D.O.C. prodotto da uve pregiate delle colline dell’entroterra romagnolo.
Il vino del Gruppo Cevico è stato scelto, si legge nella motivazione ufficiale scritta da Luca Maroni, “come esempio di espressione qualitativa massima”, in un’ottica di “promozione e della salvaguardia di un patrimonio enologico eccezionalmente ricco e variegato come quello italiano”.

La sede prescelta è il Queen Elizabeth II Conference Centre, una struttura di 6 mila metri quadrati che si sviluppa su sei piani collocata in pieno centro. Al terzo piano si trova il True Italian Food & Wine Restaurant, dove i prodotti di Cevico saranno nella carta dei vini del Ristorante. Le proposte del menù, realizzate da chef stellati del calibro di Massimo Bottura (Osteria Francescana, Modena, 3 stelle Michelin), di Massimo Spigaroli (Antica Corte Pallavicina, Polesine Parmense, 1 stella Michelin) e Pier Luigi di Diego (Il Don Giovanni, Ferrara, 1 stella Michelin), saranno elaborate anche per esaltare e perfettamente sposare la piacevolezza delle proposte vinicole. Non solo. Mercoledì 1 agosto i vini italiani saranno protagonisti di un’intera giornata presso Casa Italia CONI in una degustazione guidata agli operatori del settore e alla schiera di esponenti della stampa estera e nazionale riunita a Londra.

“Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione – dice Ruenza Santandrea, Presidente del Gruppo Cevico – per l’apprezzamento ottenuto dalla qualità dei nostri vini, che potranno così rappresentare ufficialmente il nostro Paese a livello internazionale attraverso la splendida vetrina di Casa Italia alle Olimpiadi di Londra 2012”.