Lo spumante di Vigna Cunial nella top 100 dei vini italiani

Cin cin d’autore per Vigna Cunial, che festeggia le prime dieci candeline con un prestigioso riconoscimento nazionale e scoprendo di produrre vini… vegani. A dieci anni esatti dall’impianto della prima vigna sui dolci colli di Traversetolo (Parma), con lo spumante Brut “Monteroma Bio” la cantina biologica è entrata nella lista dei 100 migliori vini d’Italia stilata dai critici enogastronomici Paolo Massobrio e Marco Gatti, autori della nota guida “Il Golosario”. Ideato nel 2002, attraverso migliaia di assaggi il premio “Top Hundred” seleziona ogni anno cento etichette d’eccellenza dalle Valle d’Aosta alla Sicilia, proponendole in una speciale classifica nata per far conoscere la vitalità del mondo enologico nazionale. I Top Hundred sono un premio ai vini, ma anche alle aziende che li producono, dal momento che tra le caratteristiche maggiormente apprezzate in sede di valutazione spicca la coerenza tra tipicità dei vini e territorio di provenienza.

A far breccia tra i nasi e i palati autorevoli delle commissioni di degustazione, che hanno definito “una vera emozione l’incontro con i vini di quest’azienda”, è stata la malvasia spumante della cantina di Traversetolo che tra le sei etichette aziendali rappresenta forse meglio di tutte il carattere brioso e determinato di Gianmaria Cunial, capace agli inizi del 2000 di lasciare alle spalle ricerche e analisi chimiche di laboratorio per inseguire un progetto di vita e di lavoro all’insegna della qualità e del rispetto per la natura. La sfida, affascinante ma molto impegnativa, affrontata insieme alla moglie Chiara Mina, ha dato vita a un’azienda agricola biologica di 83 ettari che prende il nome dalla figlia Elena e nella quale la coltura della vite rappresenta la punta di diamante sotto l’insegna di Vigna Cunial.

“Ho iniziato questa avventura spinto dal desiderio di produrre vino buono partendo dall’unico ingrediente che è davvero necessario, un’uva di primissima qualità – racconta Gianmaria Cunial – e volendo portare in tavola un prodotto capace di rispettare e rispecchiare la terra da cui nasce. Da qui deriva la scelta di non utilizzare prodotti di sintesi come antiparassitari e diserbanti né concimi chimici. In cantina non usiamo prodotti come albumina, caseina, colla di pesce, bentoniti e altri simili di origine animale, tanto che abbiamo scoperto di recente che i nostri vini possono essere definiti anche “vini vegani”.

Lo spumante brut “Monteroma Bio” è uno spumante di malvasia in purezza che unisce a un perlage fine e persistente i migliori profumi e i sapori caratteristici di questo vitigno aromatico, coltivato da Vigna Cunial in vigneti che abbracciano l’azienda, posti a circa 300 metri di altitudine. La “terra bianca” di natura franco limoso calcarea e l’allevamento a guyot permettono di ottenere uve di grande qualità, selezionate e raccolte a mano. Nel bicchiere lo spumante presenta un colore giallo paglierino vivace con riflessi dorati. La florealità accarezza il naso, affiancata da una mela suadente che persiste e si stratifica con note di camomilla, miele e timo ad aumentarne la complessità. In bocca emergono i fiori e la frutta, con una freschezza che pervade grazie a un perlage elegante e che delizia con note di erbe aromatiche e una piacevole sapidità. Si abbina bene come aperitivo, perfetto per un tagliere di salumi ed antipasti di mare primi piatti e secondi di pesce. Temperatura di servizio ideale: 8-10 °C.