Torna Cesena a Tavola e cambia "geografia"

Cesena – Dal 30 ottobre al 2 novembre, quattro giorni all’insegna dei sapori di una volta, dei prodotti tipici, dei piatti d’Italia e del mondo. Benvenuti a “Cesena a Tavola”, in programma nel centro storico della città malatestiana, da venerdì 30 ottobre a lunedì 2 novembre, e che giunge quest’anno alla 22a edizione, confermandosi uno degli appuntamenti gastronomici più longevi in terra di Romagna.
Promossa da Cesena Fiera in collaborazione con Blu Nautilus e il patrocinio del Comune di Cesena, la manifestazione mette sul piatto tante proposte per il palato racchiuse in un poker di offerte per tutti i gusti: la Mostra Mercato dei prodotti tipici, le Osterie regionali, il cibo da passeggio, i menù dei ristoratori per Cesena a tavola.
 
La novità principale dell’edizione 2015  è la rinnovata “geografia” della kermesse che cambia, coinvolgendo zone inedite del centro. Si parte da Corso Garibaldi, con l’Osteria Toscana, il Food Truck di mare ed i prodotti tipici delle regioni che continuano in Corso Mazzini. In Piazza Giovanni Paolo II si trovano i produttori locali con i sapori del territorio. Da lì, ci si addentra in Corso Sozzi con bontà di ogni tipo e provenienza. Lungo Via Mazzini le tradizionali tende verdi, con le erboristerie e gli apicoltori, accompagnano verso una Piazza Almerici, rinnovata nella disposizione e nell’offerta: sei punti ristoro, propongono piatti tradizionali di varie regioni e nazionalità, da consumare in compagnia in comode tavolate. Proseguendo s’incontrano, prima le specialità argentine in Piazza Fabbri e, poi, una bella scelta di cibi di strada, per Via Carbonari e Via Battisti. Insomma, ce n’è per tutti gusti ed i palati.
“E’ proprio il caso di dire – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi, l’Assessore all’Economia del Territorio Tommaso Dionigi e il Presidente di Cesena Fiera Renzo Piraccini - che il bisogno aguzza l’ingegno. Il fatto di non poter contare, per quest’anno, su piazza della Libertà ha rappresentato la molla per rivedere la distribuzione dell’intera manifestazione, andando a coinvolgere spazi finora poco valorizzati, ma anche ridisegnando l’utilizzo di aree storiche. Così, quest’anno per la prima volta Cesena a Tavola va ad animare anche corso Sozzi e via Cesare Battisti, mentre una nuova organizzazione degli spazi ha permesso di ampliare e qualificare l’offerta gastronomica di Piazza Almerici. Una serie di cambiamenti che contribuiranno ad arricchire e migliorare questa storica manifestazione, che nel corso di questi 22 anni ha saputo conquistare un largo seguito di frequentatori ed estimatori, anche grazie alla sinergia con gli operatori commerciali del centro e con l’Associazione Ristoratori di Cesena, pronta anche quest’anno a prendere per la gola con particolari menù”
 
Durante la manifestazione, infatti, i ristoranti dell’Associazione Ristoratori di Cesena offrono “I Menu d’Autunno di Cesena a Tavola”, un percorso culinario a prezzo fisso, proposto fino all’8 novembre, che spazia dalla tradizione all’innovazione per scoprire i sapori più genuini dell’autunno. Dieci i locali che hanno aderito a questo progetto: Anita in città, Cerina, swiss rolex replica for sale uk Cohiba, Fermoposta, La Fonderia-Osteria da Gas, La Grotta 1922, La Locanda delle stelle, Le scuderie, Osteria Michiletta, Ponte Giorgi.

(foto: www.blunautilus.it)