Il Galvanina alla Cultura a Alessandro Regoli

“Chiunque può trovare nel vino un aspetto che piace: questo vuol dire ‘sdoganarlo’. E questo è ciò che WineNews cerca di trasmettere con il lavoro di una squadra di persone dagli interessi più disparati, e lo fa attraverso le nuove tecnologie, utilizzando il web da tempi non sospetti, per raggiungere un pubblico non elitario, altrettanto eclettico e variegato. La cultura è la conoscenza del mondo, è fare esperienze e raccontarle. Questo è ciò che facciamo ogni giorno nel mondo del vino”.
Schietto, anticonformista, tra i primi a raccontare sul web il mondo del cibo e del vino, Alessandro Regoli ritrae così winenews.it, che ha fondato e dirige, con 40.000 visitatori unici e una newsletter che puntualmente alle ore 17 di ogni giorno (agosto incluso) informa su quanto avviene nell’universo del cibo e del vino, inteso non solo come bene di consumo, ma anche bene culturale. A Regoli sarà consegnato il Premio Nazionale Galvanina nella sezione alla Cultura.
Questa la motivazione: “Il vino come bene culturale, materiale come prodotto del saper fare umano, ideale come espressione del rapporto tra l’uomo, la terra e le sue tradizioni. Per aver avvicinato il grande pubblico alla cultura del vino italiano, e averlo fatto attraverso il web (dal 1999, quindi in “tempi non sospetti”), la giuria del Premio ha deciso di assegnare ad Alessandro Regoli il riconoscimento alla Cultura”.
 
La consegna avverrà domenica 22 novembre, alle ore 11, nello spazio del Teatro Food, nella kermesse Food&Pastry a BolognaFiere. Il palcoscenico della premiazione è il Festival della Cucina Italiana giunto alla 15ª edizione, uno degli appuntamenti enogastronomici più longevi che raccoglie il meglio del cibo e del vino. Questa edizione si svolgerà all’interno di Food&Pastry a BolognaFiere (20-22 novembre 2015), in un’apposita area dedicata agli show cooking insieme a grandi firme della cucina italiana e internazionale, tra le quali Vissani, Uliassi, Hiro, Bowerman, Zonfa, per citare solo alcuni nomi. Quattordici personalità della cucina che hanno saputo innovare la tradizione italiana e che si alterneranno per far conoscere in presa diretta il ‘buono’ e il ‘bello’ delle loro preparazioni, tanto per utilizzare una terminologia cara all’Artusi. Contestualmente al Festival avrà luogo la consegna del Premio Nazionale Galvanina nelle quattro sezioni che lo caratterizzano (Cultura, Cucina, Giornalismo, Imprenditoria), negli anni passati assegnati a personalità dello spessore di Gualtiero Marchesi, Tonino Guerra, Vittorio Sgarbi, Pierluigi Celli, Gianfranco Vissani, Carlo Cracco, Gino Angelini, Niko Romito e molti altri nomi di prestigio.
 
Chi è Alessandro Regoli.
Schietto ed anticonformista, 50 anni, sposato, due figli gemelli, ama viaggiare, spesso per lavoro, “via terra” e “via web”, dove racconta e documenta quello che più lo incuriosisce. Nutre la passione per il tennis, e se capita l’occasione, ne approfitta per collezionare opere d’arte, locandine cinematografiche ispirate all’enogastronomia e bottiglie di vino. Perché, su tutte, il vino è la sua prima passione.
Giornalista, è il direttore di www.winenews.it, agenzia quotidiana di comunicazione online sul mondo del vino, fondata insieme a sua moglie Irene Chiari nel 1999, da precedenti esperienze (documentate in comunicazione di wine & food dal 1986).
WineNews conta 40.000 visitatori unici al giorno, e del “gruppo” fanno parte anche www.winenews.tv, web-tv sul mondo del vino, con video e audio, e le newsletter La Prima di WineNews (quotidiana), Italian Weekly WineNews (settimanale, in lingua inglese) e I Quaderni di WineNews (mensile). È presente su Twitter (@WineNewsIt) e su Youtube (www.youtube.com/user/winetv).
“WineNews vive del lavoro del suo staff... perché di una cosa sono convinto: da solo penso a ciò di cui ha più bisogno la mia persona, ma il successo di un’idea - e in mente ne ho sempre una - si ottiene solo con il lavoro di squadra, composta da dieci giovani comunicatori, oltre a collaboratori in diversi territori italiani”.
Ogni anno WineNews, che fa parte della Fondazione per le Qualità Italiane - Symbola, hublot replica investe parte delle proprie risorse nell’importante questione dell’educazione alimentare dei bambini, nei territori del Brunello di Montalcino e del Chianti Classico, in Toscana.