Premio Marietta: una sfida per cinque

Un manuale, quello Artusiano, cinque ricette e cinque chef dilettanti provenienti da tutta la penisole e oltre (una concorrente arriva dalla vicina Rovigno, in Croazia) pronti a sfidarsi alla conquista dell’ambito Premio Marietta
È questo lo spirito della disfida culinaria che domenica 26 giugno invaderà le cucine di Casa Artusi.
Tutti e cinque i provetti cuochi saranno a Casa Artusi domenica 26 giugno a realizzare le loro ricette e conquistare l’ambito Premio Marietta, del valore di 1000 euro messi in palio da Conad, a cui si associa il prestigio di “discepoli” di Marietta Sabatini, la celebre governante dell’Artusi.

Questi i finalisti con una netta prevalenza femminile (4) sui maschi (1): Susanna Cappelletto, bancaria di Verona, finalista con la ricetta “Gnocchi con la pastissada de caval”; Marisa Ferrara, bibliotecaria di Rovigno, ricetta “Risotto con l’intingolo/sugo di granciporri”; Gesuino Loi di Cagliari con “Rotolo di pasta con ricotta e melanzane al profumo di bottarga”; Mario Maurizipensionato di Vicenza con “Linguine risottate alla spatola con pomodorini datterino”; Sara Scutti impiegata di Altino (Chieti) con “Maccheroni alla chitarra con polpettine di agnello, zafferano e zucchine”.

Le ricette finaliste sono ispirate al celebre manuale artusiano, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, saranno realizzate nella scuola di Cucina di Casa Artusi e vagliate da una giuria presieduta da Verdiana Gordini, presidente dell’Associazione delle Mariette. Giuria che in questa edizione ha dovuto lavorare non poco per arrivare alla rosa dei cinque finalisti, scelti tra le oltre 50 ricette presentate.

Come detto, in palio mille euro offerti da Conad, consegnati nella serata di domenica 26 giugno alle 20,45 a Casa Artusi. Alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna saranno consegnati anche i Premi Marietta ad Honorem a Lisa Casali e Renato Brancaleoni.

Per info: tel. 0543 749234/5, 0543 743138, info@festartusiana.it, www.festartusiana.it