Premio Italia a Tavola a Marziale, Paolini, Scorsone

I vincitori del “Premio Italia a Tavola 2011 - Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione” hanno un nome: la quarta edizione del sondaggio - lanciata da Italia a Tavola il 30 novembre scorso e sponsorizzata da Grana Padano e dal Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop - ha decretato la vittoria di Rosanna Marziale nella categoria Cuochi, di Davide Paolini tra gli Opinion leader e di Alessandro Scorsone nella nuova sezione Maître e sommelier. Il sondaggio si è concluso alla mezzanotte di lunedì 16 gennaio scorso.

I vincitori. Rosanna Marziale, regina dei fornelli del ristorante Le Colonne di Caserta, ha conquistato il favore del pubblico per la sua genuinità e grande professionalità. La sua vittoria è ancor più importante e significativa in quanto premia una donna che incarna i valori e le caratteristiche della cucina del Sud Italia.
Davide Paolini, conduttore de “Il Gastronauta” su Radio 24, ha trionfato grazie alla sua popolarità mediatica e al sostegno di una realtà come quella de Il Sole 24 Ore. Giornalista e scrittore oltre che conduttore, Paolini è stato premiato per il suo impegno costante nel divulgare e valorizzare le eccellenze turistiche e gastronomiche del territorio italiano. Infine, Alessandro Scorsone, già cerimoniere di Palazzo Chigi, è entrato nel cuore del grande pubblico grazie alla sua presenza nella trasmissione “La Prova del Cuoco” condotta da Antonella Clerici su Rai Uno, dove è spesso ospite per dare consigli sul vino e sul buon gusto in tavola.

Boom di voti. In poco più di un mese e mezzo il sondaggio ha coinvolto un numero di votanti al di là di ogni nostra più rosea aspettativa: sono state infatti 92.420 le persone che sul portale
www.italiaatavola.net hanno espresso le proprie preferenze (ciascuno ha espresso da 1 a 9 preferenze, fino a 3 per ogni categoria). Questo risultato ci sorprende e ci riempie di orgoglio soprattutto se consideriamo che lo scorso anno il numero dei votanti al termine del sondaggio aveva raggiunto quota 68.506. Il dato di quest`anno ci ha sorpreso per la sua imponenza e dimostra quanto in pochi anni la nostra iniziativa, seppur giocosa, abbia acquistato maggior significato e valore nel valorizzare l’enogastronomia e la ristorazione. Va sottolineato che l’introduzione della categoria “Maître e sommelier” ha contribuito ad ampliare il coinvolgimento dei votanti, richiamando l’attenzione di una parte importante del settore, e ha completato l’operazione di valorizzazione degli operatori. In questo modo il sondaggio ha abbracciato tre aree importanti: chi si occupa della cucina (Cuochi), chi del servizio (Maître e sommelier) e chi valuta o fa informazione (Opinion leader).
Decisamente alta la media giornaliera del numero dei votanti: nell’intero periodo di svolgimento del sondaggio, dal 30 novembre 2011 al 16 gennaio 2012, si è mantenuta sui 2mila, mentre lo scorso anno era intorno ai 1.700. Nell’homepage del quotidiano
www.italiaatavola.net sin dal primo giorno abbiamo dato la possibilità di seguire l’andamento del sondaggio attraverso un box contenente i voti aggiornati in tempo reale dei primi cinque in ciascuna delle categorie in gara.

La cerimonia di premiazione. Il prossimo appuntamento è a febbraio: la splendida città di Firenze ospiterà anche quest’anno la cerimonia di consegna dei premi ai vincitori del sondaggio e di altri premi speciali. Un grande evento che sarà patrocinato dal Comune di Firenze e al quale saranno invitate le personalità di spicco del settore enogastronomia e ristorazione. L`evento sarà organizzata dalla testata Italia a Tavola congiuntamente a Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) Toscana e costituirà uno dei piiú importanti momenti per valorizzare a livello nazionale la ristorazione come fattore di sviluppo per l’enogastronomia e il turismo del territorio.