'Pirro' da oggi è sinonimo di vittoria

Forlì - Appena uscito entra subito fra i vini top dell’Emilia Romagna. E’ ‘Pirro’, merlot in purezza della cantina Villa Rovere di Forlì  premiato a Parma nell’ambito dell’assegnazione dei riconoscimenti ai produttori di tutta la regione che hanno ottenuto i maggiori punteggi nella guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’ firmata dalle Associazioni sommelier territoriali, dalla Regione Emilia Romagna e da PrimaPagina Editore. A ritirare il premio Alessandro Annibali, titolare della Tenuta che aggiunge il Luxury Replica Watches massimo riconoscimento al ‘suo’ Pirro ad altri successi personali ottenuti nel campo agricolo e agroalimentare. Dai sessanta ettari di ‘noci romagnole’ coltivate soprattutto nell’azienda San Martino ai piedi  della valle del Bidente, con cui ha fatto scuola in Italia, all’Azienda di famiglia la New Factor di Rimini con cui dai primi anni ’90 produce frutta secca con il marchio Mister Nut, considerato uno dei maggiori brand della categoria.  

Realizzato dall’enologo Marisa Fontana Pirro nasce
da una vigna di pregio collocata ai piedi di Terra del Sole su filari orientati da Nord a Sud dove le uve crescono in condizioni microclimatiche particolari in sei ettari di vigna racchiusa tra il corso del Fiume Montone e il Canale dei Mulini. Definito dai sommelier degustatori  un vino complesso nei suoi aromi fruttati integrati da spezie dolci, Il Pirro è giudicato appagante e vellutato al gusto replica cartier.

Desideravo da tempo – commenta Annibali - produrre un vino essenziale e deciso, com’è Pirro, così nel 2004, quando aprendomi a un respiro internazionale, decisi di piantare una nuova vigna a Villa Rovere, su terreni che da generazioni appartenevano alla mia famiglia. Grazie alla collaborazione dell’enologa Marisa Fontana, che mi ha seguito passo a passo nella realizzazione del progetto, sono riuscito a far nascere questo vino che appena uscito ha già ottenuto un  ambito riconoscimento”.