Pellegrinaggio sulla via di Artusi

Forlimpopoli - Il “Centenario Artusiano” si aprirà…a piedi.  Tutto è ormai pronto per la lunga camminata di 11 giornalisti (una squadra…) che giungerà – dopo 117 chilometri - nel cuore di Firenze mercoledì 30 marzo, prima per la visita alla tomba di Artusi, poi a Palazzo Vecchio dove si terrà il convegno di avvio delle Celebrazioni.
La carovana dei volonterosi  (Leonardo Romanelli Firenze; Roy Berardi Forlimpopoli, Romagna; Carlo Macchi Firenze; Stefano Tesi Siena; Serena Guidobaldi Roma; Tommaso Chimenti Firenze; Stefano Frassineti Pontassieve; Rosanna Ferraro Roma; Kile Philips Chianti, Firenze; Marco Sodini Aosta; Marco Peroni Firenze) partiranno da Forlimpopoli alle ore 11 di sabato 26 marzo, salutati in Casa Artusi dal sindaco Paolo Zoffoli in fascia tricolore.
In occasione dei passaggi nei centri dei paesi, i “pellegrini artusiani” saranno oggetto di un breve saluto e foto di gruppo anche con gli altri Sindaci ed Assessori al turismo presso i municipi dei Comuni attraversati. Dopo aver percorso il centro storico di Forlì, essi giungeranno, via Vecchiazzano Ladino e Terra del Sole,  al termine della prima tappa in Castrocaro nel tardo pomeriggio di sabato 26 (pernottamento al Grand Hotel). Transiteranno poi per Dovadola e Rocca San Casciano nel cuore della giornata di domenica 27, per arrivare a Portico di Romagna nel tardo pomeriggio dello stesso giorno (pernottamento all’albergo Vecchio Convento). La mattina dopo, 28 marzo, partenza per S. Godenzo (via Muraglione) ed il giorno 29 ultimo pernottamento in Pontassieve, primo del balzo a Firenze di mercoledì 30 marzo.
Dopo tanto camminare giornaliero (media 24 km giorno; durante il percorso saranno riforniti di prodotti tipici dei due territori ad alta digeribilità …), i giornalisti animeranno (e gusteranno…) quattro straordinarie “cene artusiane” (solo la prima, a Castrocaro, non sarà aperta al pubblico). In ogni menù presentato, le ricette di Pellegrino Artusi riflettono la felice “coesione” culinaria tosco-romagnola; previsti abbinamenti “misti” anche per i  quattro vini di ciascuna serata, offerti dalla Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì-Cesena e dal Consorzio Chianti Rufina…nel nome – soprattutto - del comune, meraviglioso vitigno Sangiovese, declinato in forme e gusti diversi…


pubblicato il 22.03.2011