Parte dal ferrarese 'Un Mare di Sapori'

Ferrara - Parte dal ferrareseEmilia-Romagna è Un Mare di Sapori”, la rassegna promossa dall’Assessorato all’agricoltura della Regione Emilia-Romagna in programma questa estate, da luglio a settembre, lungo tutta la Riviera emiliano-romagnola.
Un appuntamento per  far conoscere  i prodotti tipici e i grandi vini della tradizione emiliano-romagnola e per raccontarne la storia, la cultura, il legame con il territorio. “Nell`anno delle celebrazioni per i 150 anni dell`Unità nazionale – sottolinea l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni-  vogliamo raccontare ai turisti e non solo che l’Italia agroalimentare e gastronomica ha in Emilia-Romagna radici importanti. Vogliamo far conoscere prodotti eccellenti e unici che rappresentano un elemento fondamentale dell’ identità di questa terra, ma anche ricordare il contributo fondamentale che il romagnolo Pellegrino Artusi ha dato alla formazione di una cultura enogastronomica nazionale. Proprio all’Artusi dedicheremo una serata speciale sabato 23 luglio a Lido delle Nazioni.”
Prodotti tipici, tradizioni, cultura, territorio dunque gli ingredienti di “Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori”, che avrà la sua ouverture sabato 16 luglio a Lido delle Nazioni.
Qui alle 21,30 nella centrale piazza Italia andrà in scena “Fuoco al Mito”, ovvero la cottura sul fuoco a legna, nella tradizionale caldaia di rame, del latte destinato a diventare una forma di Parmigiano Reggiano. Ambientazione suggestiva, racconti, gesti e la degustazione di scaglie di Parmigiano Reggiano stagionato, in abbinamento con il frizzante Lambrusco e la secca Malvasia renderanno unica questa serata che farà conoscere l’abilità, la tecnica e la passione dei maestri casari, i veri protagonisti di un formaggio inimitabile.
Mercoledì 20 luglio tutti in spiaggia con il Torneo internazionale di biglie più gustoso dell’estate, visto che avrà quali protagonisti, al posto di ciclisti e calciatori,  i 33 prodotti Dop e Igp dell’Emilia-Romagna, in rappresentanza dei saperi e dei  sapori dell’intera regione.
Due le sessioni di gara in programma in ogni giornata: la mattina (inizio ore 10,00) il torneo individuale; nel pomeriggio (alle 16,30) quello tra gli stabilimenti balneari, ognuno dei quali adotterà un prodotto tipico.
Il via è per mercoledì 20 luglio a Lido di Volano (Bagno Ipanamea 13), mentre giovedì 21 luglio le gare si sdoppiano: a Lido di Pomposa (Gallanti Beach) e a Lido delle Nazioni (Bagno Mexico 12). Lo stesso sarà venerdì 22 luglio a Lido degli Scacchi (Bagno Miami) e Lido degli Estensi (Bagno Jolly 6), così come sabato 23 luglio a Porto Garibaldi (Ippopotamus 62) e Lido di Spina (Bagno Haiti).
La finale provinciale dei Lidi ferraresi è prevista domenica 24 luglio a Lido degli Estensi al Bagno Dorian 19. I vincitori della finale provinciale prenderanno poi parte alle finalissime del 14 agosto a Lido di Savio, che vedranno la partecipazione dei finalisti della province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.
Il meglio dell’enologia dell’Emilia Romagna sarà invece protagonista, venerdì 22 luglio a Lido degli Estensi (viale Carducci – Porta Ravenna), a partire dalle 19,30, di “Tramonto DiVino”, l’evento che propone la degustazione dei vini tipici dell’Emilia-Romagna in abbinamento con il Parmigiano Reggiano, la Mortadella di Bologna, i Prosciutti di Parma e di Modena, i Salumi piacentini, gli Aceti balsamici di Modena e di Reggio, le Pesche e le Nettarine di Romagna. L’occasione è rappresentata dall’uscita della nuova edizione della guida “Emilia-Romagna da bere e da mangiare”, redatta in collaborazione con i sommelier dell’Ais, che guideranno i partecipanti tra le centinaia di etichette proposte in degustazione. Non solo. Anche quest’anno il primo appuntamento di Tramonto DiVino sarà in collaborazione con il “Porretta Soul Festival”, la prestigiosa kermesse dedicata alla musica soul e al rhythm’n’blues, giunta alla sua 24° edizione. Sulle note musicali che hanno fatto la storia della musica, grazie alla diretta “live streaming” curata da Lepida Tv, i “zampanellari” (o “borlengai” che dir si voglia) e i “Pastafrittai” di Porretta Terme (Bo) si lanceranno in una sorta di amichevole “disfida” a distanza con  la “ciupeta” ferrarese.
Infine, ma non meno importante, sabato 23 luglio a Lido delle Nazioni (piazza Italia) alle 21,30 in prima nazionale andrà in scena lo spettacolo “Artusi tricolore”, l’omaggio che “Emilia Romagna è Un Mare di Sapori” dedica al centenario della morte di Pellegrino Artusi e al 150° dell’Unità d’Italia. Al centro dello spettacolo curato dalla compagnia teatrale Koinè, ci sarà la voce “ricettante” di Artusi, che guiderà una sfoglina in una ‘lezione magistrale’. L’azdora indirizzerà il pubblico, dotato di attrezzatura e ingredienti, nella preparazione di una porzione di tagliatelle tricolori: bianche, con solo acqua e farina, come si fa nella tradizione centro-meridionale; verdi, mescolando alle uova, prima di unirle alla farina, degli spinaci lessati e ridotti in purea; rosse, con l’aggiunta di pomodori, il sangue vegetale che unisce tutti gli italiani. Terminato lo spettacolo, ogni partecipante si porterà a casa una porzione di tagliatelle, per celebrare i cent’anni di Pellegrino Artusi e il 150° dell’Unità d’Italia. La partecipazione è libera.


pubblicato il 14.07.2011