Al via l'edizione 2010 di Emilia Romagna è un Mare di Sapori

Eventi, spettacoli, iniziative, prodotti, degustazioni e molto altro. Tutte le proposte dell`Assessorato regionale all`Agricoltura

Un’estate tutta da gustare. E’ quella che propone l’Assessorato all’agricoltura della Regione Emilia-Romagna  con “Emilia Romagna è un Mare di Sapori 2010”, il cartellone di eventi che da luglio  a settembre toccherà  le principali località balneari  della Riviera per far conoscere ai turisti lo straordinario patrimonio di  eccellenze agroalimentari di questa terra.

Non solo il Prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano, sinonimo in tutto il mondo di qualità  e di distintività, ma anche  la  Mortadella di Bologna, l’Aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio Emilia, le Pesche e Nettarine di Romagna, i Salumi piacentini, il Sangiovese, il Lambrusco, il Pignoletto e tanto altro ancora.

«E’ un programma con una precisa finalità: sollecitare il turista del mare a scoprire i valori che fanno grande ed unica la nostra tradizione agroalimentare: storia, cultura, identità, rispetto delle persone e dell’ambiente, sicurezza. – sottolinea l’assessore regionale  Tiberio Rabboni – Ci interessa presentare le nostre produzioni eccellenti, ma ancora di più raccontare ciò che le rende diverse da tutte le altre, uniche, straordinariamente buone ed originali. Lo faremo attraverso i testi e la voce di un grande interprete dei valori regionali come Ivano Marescotti, attraverso le sceneggiature e le ambientazioni cinematografiche dei nostri grandi registi, l’eno-racconto dei nostri sommelier, la ritualità dei “casari volanti del parmigiano-reggiano”, il gemellaggio “mare-appennino” in diretta dal soul festival di Porretta, le biglie-icone delle Dop regionali i vongolai di Goro, ed altro ancora. Insomma  chi fa e chi sa».

L ’Emilia Romagna è una delle regioni  italiane che più e meglio ha saputo tutelare e valorizzare la propria biodiversità  e le proprie tradizioni.  Lo dimostrano i  33  prodotti a qualità certificata  Dop e Igp, ai quali  vanno  affiancati i 20 vini Doc e Docg, le 15 Strade dei vini e dei sapori,  i 15 presidi Slow Food,  i 19 Musei del Gusto e i 210 prodotti tradizionali iscritti nell’Atlante ministeriale.

Il cartellone di “Emilia Romagna è Un Mare di Sapori”
Sapori unici frutto di un’antica sapienza artigianale, tecniche di produzione rigorose, materie prime di straordinaria qualità. Sono questi i veri protagonisti di “Emilia-Romagna è un Mare di sapori”  e del suo cartellone. Un cartellone che parla di cibo attraverso il linguaggio dello spettacolo e dell’arte e che in questa edizione 2010 si presenta particolarmente ricco.

Tra le novità vi è senz’altro “Linguaza. L’uomo è ciò che mangia”, l’inedito monologo teatrale con  cui  Ivano Marescotti  mescolerà cultura alta e cultura bassa, riflessioni ironiche e dolenti sulla vita e sull’uomo. Il tutto “condito” dal cibo e dal vino dell’Emilia-Romagna. La prima dello spettacolo andrà in scena il 10 luglio a Cesenatico. Si prosegue    il 17   a Comacchio, il 25 a Cattolica e  l`1 agosto a Cervia.

“Emilia Romagna è un Mare di Sapori 2010” mette in campo quest’anno anche un’altra novità. Si tratta di “Amarcord, film da gustare”, la prima rassegna cinematografica che presenta film legati all’Emilia-Romagna da  "assaporare" sulle spiagge e nelle piazze della  Riviera. Il titolo della rassegna non è solo un tributo al regista riminese, Federico Fellini, nel 50° anniversario dell’uscita de “La dolce vita”, ma anche un invito ai “ricordi” legati alle tradizioni  di questa terra, delle sue “mani” e della sua gente. La rassegna, realizzata in collaborazione con la Cineteca del Comune di Bologna, presenta 6 film di altrettanti registi.
Il  10  luglio -   " L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti  a  Cattolica ; il   18   “Gli amici del bar Margherita” di Pupi Avati   a  Cervia;  il 31   “Non Pensarci” di  Gianni  Zanasi   a Lido delle Nazioni;  il 6  agosto  “E allora Mambo” di Lucio Pellegrini   a Riccione;  il   20  “Amarcord di Fellini”   a   Marina di Ravenna;  il   27  agosto  “La ragazza con la valigia” di Zurlini   a Cesenatico .

E’ invece una piacevole conferma “Fuoco Al Mito”, ovvero  la cottura  del latte sul fuoco a legna, dentro alla tradizionale  caldaia di rame, per ricavarne una forma di Parmigiano Reggiano, una serata nella quale il racconto e le sensazioni gustative la fanno da padrone, ma  in cui la scena è interamente dedicata al Re dei formaggi. Dopo l’anteprima  del 3 luglio a Porto Garibaldi, “Fuoco al Mito” sarà  il 10 luglio a Riccione, il 16 a Rimini, il 24 a Bellaria, il 28 agosto a Marina di Ravenna e l’11 settembre a Cervia.

Crescono l`interesse  e i riconoscimenti per i vini di qualità di cui l`Emilia-Romagna è ricca. Con  “Tramonti di Vino”,  non solo si  degusteranno i vini di questa regione, ma si  imparerà ad abbinarli correttamente con grandi prodotti come il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma. Sarà anche l`occasione per presentare la nuova Guida dei migliori vini dell`Emilia e della Romagna selezionati da AIS (Associazione Italiana Sommelier). L’appuntamento è il 23 luglio a Cesenatico, il 30 a Riccione, il 7 agosto al Lido degli Estensi, il 27 a Cesena, il 4 settembre a Milano Marittima e il 26 settembre a Bologna-Arcoveggio.

Il 23 luglio ‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’  offirà un inedito gemellaggio gastronomico-musicale fra il mare e l’Appennino, con la partecipazione alla serata  dei “borlengai” di Porretta Terme , il collegamento-live con il “Porretta Soul Festival” – curato da LEPIDA SPA – e con le Mariette di CasArtusi che prepareranno la piadina per tutti.

Ancora vino in primo piano con la "Serata rosè",  in occasione della finale di un corso dedicato espressamente a scoprire i rosè emiliano-romagnoli, anche questi  in connubio con i Dop e gli IGP della nostra terra, come la Mortadella di Bologna, i Salumi piacentini e gli Aceti Balsamici Tradizionali di M odena e di Reggio Emilia. Il 21 agosto a Cervia.

Saranno invece le tradizioni marinare dell’Adriatico  le protagoniste de la “Sagra della vongola”, a Goro dal 15 al 18 luglio, mentre  i  vini ottenuti dai vitigni autoctoni  dell’Emilia-Romagna saranno al centro di “Sere d’estate fresche di vino " ,   l’appuntamento presso “Gustavino” la sede di Riccione dell’Enoteca regionale.   Con un calice in mano e la brezza che arriva dal mare per degustare Pignoletto, Malvasia, Albana, Gutturnio e Sangiovese sotto la guida di esperti sommelier. A Goro dal 15 al 18 luglio. All’Enoteca regionale di  Riccione  il  20 luglio ore 20,30 e poi il 28 luglio  il 4 agosto e  il 25 agosto, il 1 settembre.

Ultimo, ma non certo per importanza lo straordinario  "giro del gusto"  che sta riscuotendo di anno in anno un successo crescente. E’  l`ormai tradizionale  Torneo  internazionale di biglie, il più gustoso e divertente torneo itinerante che  dopo aver percorso tutte le spiagge della Riviera  disputerà a Cervia, il 21 e 22 agosto, la finalissima. Anche quest`anno le biglie  saranno speciali e al posto dei campioni del ciclismo ospiteranno l’effige dei 33 prodotti Dop e IGP di questa terra.   Con una novità 2010: il 1° torneo di biglie degli stabilimenti balneari dell’Emilia-Romagna,  gara riservata ai rappresentanti/clienti dei bagni ognuno dei quali “adotterà” un prodotto DOP o IGP.  Dal 17 luglio al 22 agosto  in spiaggia, partendo a nord dai Lidi Ferraresi e a sud da Cattolica. Il  21 e 22 agosto a Cervia .
 
“Emilia-Romagna è un Mare di Sapori”   sarà anche on line sul sito www.unmaredisapori.co <http://ww.unmaredisapori.co/> m con tante novità, informazioni e curiosità per turisti e golosi. Un`occasione in più per giocare e vincere gustosi premi.
“Emilia Romagna è un Mare di Sapori” è una manifestazione realizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, con i Consorzi del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma , in collaborazione con i Consorzi dei Salumi piacentini, della Pesca e Nettarina di Romagna, della Mortadella di Bologna , dell`Aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio e con l`Enoteca regionale.

Per informazioni: Assessorato regionale all’agricoltura 051/5274867