E' nata l'Osteria del Giove - Enoteca

Imola - L’Osteria del Giove – Enoteca è realtà. Si è svolto sabato mattina il taglio del nastro del primo winestore aperto in Romagna del Consorzio Appennino Romagnolo, insieme al Molino Rosso a Imola. L’iniziativa coinvolge 28 vigneron delle colline della Romagna, da Rimini a Bologna, e funge sia da enoteca per lunch veloce o ‘apericena’, sia da punto vendita con oltre 250 etichette delle cantine aderenti al Consorzio. In vetrina, soprattutto, il Giove, il blend realizzato con percentuali di vino di ogni socio produttore di collina, un vino fino ad oggi quasi introvabile perché destinato al mercato internazionale, e ora invece disponibile anche in Romagna. L’Osteria del Giove – Enoteca è aperta al pubblico da mercoledì alla domenica, orario 10.30 – 01.00.
Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, il vicesindaco di Imola Roberto Visani, il Presidente del Consorzio Appennino Romagnolo Vito Ballarati, il titolare del ristorante del Molino Rosso Mirko Galassi, l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Forlì-Cesena Gianluca Bagnara, Ruenza Santandrea presidente del Gruppo Cevico e numerosi altri soci del Consorzio Appennino Romagnolo.

Nel corso della cerimonia di apertura, il produttore Fiorino Fiorentini ha premiato il giovane violinista Ferdinando Trematore di Torremaggiore (Foggia), vincitore del Premio Giove, promosso dal Consorzio Appennino Romagnolo. Il Premio Giove si è svolto nell’ambito di ‘Castrocaro Classica’, la rassegna dei giovani diplomati dei conservatori d’Italia, svoltasi questa estate a Terra del Sole.


pubblicato il 06.11.2011