"Il Magnifico" l'essenza del sapore di Romagna

Galeata – Al solo passaggio in bocca si comprende subito che quella che si sta mangiando non è una carne qualsiasi: la morbidezza è soave, il sapore si esalta. Non bisogna essere degli esperti gourmet per capirlo, perché la carne del ConsorzioIl Magnifico” degustata lunedì scorso nell’evento svoltosi nella Tenuta Pertinello di Galeata, è stata un viaggio nell’essenza dei sapori della Romagna. Bollito o ai ferri non fa differenza, è la tenerezza del sapore a esaltarsi. Merito dei 18 allevatori riuniti nel Consorzio “Il Magnifico” che hanno deciso di adottare un disciplinare volontario molto restrittivo che prevede solo l’utilizzo di foraggi e cereali della Val Bidente. La macellazione, invece, avviene a Santa Sofia in un vecchio macello ristrutturato.
L’evento di lunedì scorso, promosso da Giorgio Melandri del Gambero Rosso e curatore di Enologica, ha visto la partecipazione di Giacinto Rossetti del Trigabolo, Remo Camurani della Trattoria di Strada Casale di Brisighella, Roberto Casamenti e Alessandra Bazzocchi dell’osteria Campanara di Pianetto di Galeata, Giuliana Saragoni del Gambero Rosso di San Piero in Bagno. I vini che hanno accompagnato la gionata sono stati della Tenuta Per tinello, il pane cotto nel forno a legna della vecchia casa colonica di Beniamino Bilali. (Filippo Fabbri)


pubblicato il 31.01.2012
da
emiliaromagnavini@gmail.com