Mafie in Pentolino nelle zone terremotate

Aquaragia (Mo) - “Dopo Crevalcore, più forte diventa la volontà di raccontare ai bambini che cosa significa Mafia e che le mafie sono qualcosa che loro possono anche “mangiarsi” a merenda”.
Tiziana Di Masi
porta in scena Mafie in pentolino, la versione adattata per il pubblico “junior” del più noto Mafie in pentola, a Mirandola (Modena), nella tendopoli allestita per ospitare gli sfollati a seguito del terremoto che ha distrutto la città emiliana. È la seconda iniziativa di questo tipo, dopo la data di Crevalcore del 27 giugno.
Lo spettacolo si terrà lunedì 9 luglio 2012, con inizio alle ore 15.30, nella tendopoli di fronte al circolo Aquaragia. A seguire la merenda della legalità, organizzata da Libera Emilia Romagna, con i prodotti di Libera Terra, dai terreni confiscati alle mafie.

Ripartire, ricostruire una terra così colpita dalla natura, cominciando però dai più piccoli e dalla loro consapevolezza. Divertendoli, ma allo stesso tempo informandoli che le mafie non sono un’entità astratta, bensì una realtà che potrebbe infiltrarsi anche nella ricostruzione delle loro case. E che nessuno dica che sono temi troppo complessi per l’infanzia, perché 80 bambini a Crevalcore, il 27 giugno scorso, che si sono spontaneamente seduti ad aspettare ben 45 minuti prima dello spettacolo, e la loro partecipazione al dibattito su cosa è ‘mafia’ mi hanno fatto capire ben altro
”.