Lo storico Isnenghi a Casa Artusi

Forlimpopoli - Venerdì 25 novembre 2011, alle ore 20.30 nuovo appuntamento di MENU ITALIA, la rassegna che propone incontri con autori e libri che interpretano i 150 anni della storia d’Italia in una chiave gastronomica. Una chiave di lettura dell’identità nazionale perfettamente legittima, se è vero, come è stato autorevolmente affermato, che «siamo quello che mangiamo». Ospite della serata Mario Isnenghi e il suo Storia d’Italia. I fatti e le percezioni dal Risorgimento alla società dello spettacolo (Laterza, 2011), che sarà presentato da Roberto Balzani, docente di storia dell’Università di Bologna e sindaco di Forlì.
La rassegna, organizzata dal Comune di Forlimpopoli e Casa Artusi, fa parte del circuito di incontri AutorJtinera, promosso dalla Provincia di Forlì-Cesena e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.


Il libro
. Nell’anno che celebra i 150 anni dell’Unità d’Italia sono stati pubblicati molti libri dedicati alla storia della nazione e al processo, faticoso e imperfetto, che ha portato alla nascita dello Stato italiano. Mario Isnenghi, autorità indiscussa in materia, ne propone una lettura originale basata sul confronto tra la ricostruzione storica degli avvenimenti e i testi letterari e le testimonianze di intellettuali, patrioti e politici che hanno partecipato alla costituzione della nazione e dibattuto sulle sue molteplici identità. Da Alessandro Manzoni a Berlusconi, dal mangiare italiano di Artusi alle inchieste di Mani Pulite, il volume unisce il rigore storico a una struttura espositiva basata sugli sguardi e le idee di chi ha vissuto i diversi momenti. Insomma, una lettura della storia fatta attraverso la percezione, una parola che benché definisca un concetto difficile, è entrata pacificamente nel lessico giornalistico e della cronaca quotidiana. «Nella realtà “virtuale” che ci penetra e ci avvolge, conta quello che uno “percepisce” non il fatto in se stesso» dice Isnenghi, che racconta in maniera molto documentata, la storia dell’Italia, percepita come vera, unitaria e come spazio pubblico per un buon numero di uomini e donne, per diverse generazioni fino a noi.

L’autore. Mario Isnenghi, (Venezia, 1938) è uno storico, docente di Storia contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove ha diretto il Dipartimento di studi storici. Collaboratore di numerose riviste, è direttore della rivista di storia locale “Venetica” e condirettore di “Belfagor”, storica rivista di cultura fondata dal critico letterario Luigi Russo. È autore di numerosi libri, tra i quali Il mito della Grande Guerra. Da Marinetti a Malaparte (Laterza, 1970; Il Mulino, 19892),  i tre volumi de I luoghi della memoria (Laterza, 1996-1997), Breve storia d’Italia ad uso dei perplessi (Rizzoli, 1998), il volume dedicato al Novecento della Storia di Venezia (Treccani, 2002) e Garibaldi fu ferito. Il mito, le favole (Donzelli, 2010).Roberto Balzani (Forlì, 1961) è ordinario di Storia contemporanea presso la Facoltà di Conservazione dei beni culturali dell`Università di Bologna, Sede di Ravenna, della quale è stato preside fra il 2008 e il 2009. Autore di numerose pubblicazioni, è membro del comitato di direzione della rivista “Memoria e ricerca” e del comitato di redazione della rivista “Contemporanea”. Dal 2009 è sindaco di Forlì.

La degustazione in Scuola di cucina
Dopo l’incontro, alle 21.30, degustazione gratuita di un piatto artusiano nella Scuola di Cucina di Casa Artusi. È gradita la prenotazione presso Casa Artusi (0543 743138 -
info@casartusi.it). Informazioni: Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi, 0543/749271

pubblicato il 18.11.2011
da
emiliaromagnavini@gmail.com