Una romagnola e la cucina a impatto zero

Oltre trent`anni, romagnola d’origine, milanese d’adozione, autrice di un libro: "La cucina a impatto (quasi) zero" (Giribaudo editore, 2010, pp. 143, euro 22,00). È Lisa Casali, che insieme a Tommaso Fara, ha pubblicato un volume sulla cultura alimentare sostenibile e alla portata di tutti. Il libro si compone di due parti: una teorica, di consigli pratici per ridurre il proprio impatto ambientale ai fornelli; la seconda, sono una ottantina di ricette vegetariane che trasformano scarti come gambi, bucce e lische in piatti prelibati. L’ingrediente di base, infatti, è uno scarto o un avanzo, il costo di ogni piatto è fra uno e due euro.