Le bollicine del Lambrusco a “Gusto”

Reggio Emilia - C’è un vino, con le bollicine, che è ormai famoso come lo Champagne e la più importate trasmissione enogastronomica in Italia, “Gusto” (Canale 5), ha deciso di scendere a Reggio Emilia per decantarne le… doti. Sarà, anche, perché a Londra, nei negozi Harrods’, il Lambrusco è già nei medesimi scaffali del noto frizzante francese. Così i riflettori del format tv condotto dal giornalista Gioacchino Bonsignore si sono accesi nelle colline di Scandiano per parlare della realtà del Consorzio Vini Reggiani calate nelle terre della gran Contessa, Matilde di Canossa.
“Siamo a Reggio Emilia – ha spiegato nell’intervista rilasciata alla rete Mediaset, Davide Frascari, neopresidente del Consorzio Vini Reggiani – dove 3.700 aziende viticole hanno prodotto, su 7000 ettari, 1 milione e 400 mila quintali d’uva e da dove parte la riscossa di questo grande vino. Il Lambrusco reggiano per le sue qualità di contenuto grado alcolico, rapporto qualità/prezzo e freschezza si sta rivelando il vino ideale per penetrare nei mercati emergenti che si affacciano al ‘made in Italy’ agroalimentare. Non a caso il Consorzio Vini Reggiani ha depositato in nove Paesi il marchio ‘Lambrusco’ in Italia, Cina, India, Giappone, Russia, Ucraina, Messico, Brasile, Argentina. Realtà che ora iniziano a consumare i vini italiani… partendo proprio da questa eccellenza italiana”.
“Un vino de-cantato – ha aggiunto
Gabriele Arlotti, giornalista e agronomo – dal padre di ‘Dio è Morto’, Guccini e, ora, anche da Petrini, padre di Slow Food. Le prospettive per l’annata in vigneto per il 2011 sono ottime e, intanto, in questi giorni si svolgono operazioni per contenere la quantità a favore della qualità”.
“Avere l’opportunità di descrivere le doti del Lambrusco su una delle principali televisioni italiane – conclude
Gianmatteo Pesenti, direttore del Consorzio Vini Reggiani – è per i produttori motivo di orgoglio perché, finalmente, si dimostra che il vino Lambrusco è un vino d’autore al pari di vini famosi. Prima lo ha dimostrato il mercato, quindi concorsi internazionali e, ora, l’attenzione dei media. Di tutto questo siamo molti soddisfatti”.
Il servizio sul Lambrusco sarà trasmesso
domenica 10 luglio 2011, alle ore 13.20, subito dopo il Tg5 delle ore 13.


pubblicato il 07.07.2011