Il Romagna Wine Festival entra nel vivo!

Cesena – Da domani, sabato 7 marzo, il Romagna Wine Festival entra nel vivo. Si inizia alle 15,30 con il convegnoIl contadino manager nel labirinto della comunicazioneDalla carta alla rete, il vino fra opportunità e disorientamento nell’era del 2.0’ nella Piazzetta delle Idee della Biblioteca Malatestiana. L’appuntamento, a caratura nazionale, approfondirà i temi della comunicazione del vino in rete. Ad aprire il convegno sarà il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, a seguire numerosi relatori: Ermanno Munari (Agronomo Consorzio Agrario – VCR), Sabrina Mossenta (Senior new media expert), Salvatore Ponticelli (Direttore Marketing Export Link Web Company), Alessandro Maurilli (Responsabile comunicazione del Consorzio Vino Nobile di Montepulciano), Vito Palumbo (Brand manager Tormaresca – Marchesi Antinori) e Mirko Ravaioli (Università di Bologna). A moderare l’incontro sarà Lorenzo Tersi, Consigliere di Cesena Fiera. Attesi anche interventi di Gianni di Lorenzo (Responsabile dell’Agrobiologica San Giovanni), Marco Gasperoni (Direttore generale del Consorzio Nazionale Rilegno), Roberto Giorgini (Presidente Ais Romagna), Alessandro Giunghi (Presidente del Consorzio Produttori Vino e Olio di Cesena) e Giordano Zinzani (Presidente del Consorzio Vini di Romagna).
 
A conclusione del convegno, verrà consegnato il riconoscimento “Profeta in patria”, il premio ormai tradizionale offerto dal Festival, che quest’anno va allo chef stellato Paolo Teverini. A consegnare il premio a Teverini sarà la giornalista cesenate Elsa Mazzolini, direttrice della rivista La Madia Travel Food, la prima ‘Profeta in Patria’ laureata dal Festival 2012,  insieme al presidente Ais Romagna Roberto Giorgini.
 
Alle ore 18 al Palazzo del Ridotto inaugurazione ufficiale del Festival sulle note del famoso brindisi della Traviata, accompagnate dalla musica degli organetti dell’Ammi (Associazione Italiana Musica Meccanica) e dal taglio del nastro.  In occasione dell’inaugurazione verranno presentate tre etichette realizzate da tre artisti romagnoli,  Stefania Albertini di Cesena, Giulio Neri di Rimini, Parmarè di Ravenna, create appositamente per il Romagna Wine Festival. (foto delle etichette in allegato)
 
A seguire, sempre a Palazzo del Ridotto, iniziano le degustazioni con banchi d’assaggio di oltre 200 etichette romagnole e toscane presentate dai professionisti della mescita dell’Associazione Italiana Sommelier (Ais). Tutti i vini, tra cui Chianti Docg e Nobile di Montepulciano Docg, saranno abbinati a prodotti e tipicità gastronomiche a cura dell’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli. All’evento saranno presenti guest star a sorpresa da vari terroir italiani, fra cui la cantina pugliese Tormaresca, i vini bio dell’azienda Agrobiologica San Giovanni di Offida, e i rossi umbri della Cantina Novelli.  (Ingresso 15 euro con calice da degustazione, assaggi liberi di vino e piattini in abbinamento).
 
Fra gli altri appuntamenti di sabato, è da ricordare la gara ‘Chef per un giorno’ che, dalle ore 15,00 alle 18,00, aprirà le cucine del Foro Annonario ai primi otto chef dilettanti selezionati dal programma Cook Academy di Teleromagna. I concorrenti, divisi in due batterie, si cimenteranno in piatti della tradizione romagnola e vegani. Collaborano all’iniziativa i due ristoranti del Foro ‘Anita in città’ e ‘Veggy Days’.
Sempre al Foro Annonario, dalle 15,00 parte una Degustazione di bollicine in collaborazione con i ristoranti del Foro. (costo 10 euro con calice da degustazione, degustazioni libere di vino e piccoli assaggi in abbinamento)
 
In mattinata invece, l’appuntamento è alle ore 11,00 con ‘Sangue di Giove’, passeggiata e narrazioni sulla Cesena delle osterie e dei luoghi del vino in compagnia del giornalista studioso di storia locale Gabriele Papi. Il Ritrovo sarà di fianco al Palazzo del Ridotto.
Dalle 11,45 da Zampanò (Corso Garibaldi 52) la giornalista Alessandra Meldolesi e l’appassionato di cucina Alessandro Rossi presentano il volume scritto a quattro mani, ‘52 TrattOsterie in Romagna’ .  Il festival prosegue domenica 8 con un ricco calendario di degustazioni e di appuntamenti correlati.
 
Un Festival green
L’ecosostenibilità accompagna ogni momento del Festival con allestimenti ed eco-installazioni realizzati con imballaggi di legno, in collaborazione con il Consorzio Rilegno, che si occupa di raccolta, recupero e riciclaggio degli imballaggi in legno, il pool di architetti LaPrimaStanza e l’azienda Casadei Pallets.
A suggello dell’ecosostenibilità, anche l’auto ufficiale della manifestazione sarà ‘green’.  Giovedì sera, infatti, con una piccola cerimonia alla concessionaria Ferri di Cesena e la benedizione di Ford Italia, è stata consegnata al Romagna Wine Festival la nuovissima Ford Mondeo Hybrid. (foto della consegna in allegato) Un’auto che grazie al propulsore elettrico genera il minor impatto possibile per l’ambiente a sottolineare l’ecosostenibilità  della manifestazione. 

In foto: inaugurazione del Cesena Wine Festival 2014