Il Bello e il Buono alla Festa Artusiana 2015

Forlimpopoli (Fc) – Il “bello” e il “buono” di Pellegrino Artusi sono il filo conduttore dei nove giorni nella sua cittadina natale in Romagna. È la Festa Artusiana dal 20 al 28 giugno 2015, appuntamento che trasforma Forlimpopoli nel baricentro della cucina nazionale con oltre 150 appuntamenti fra laboratori e degustazioni, una ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo, 60 punti di ristorazione allestiti appositamente per la festa a cui si aggiungono quelli già attivi a Forlimpopoli, 9 mostre allestite. Un grande palcoscenico del gusto a cielo aperto, ai piedi della rocca trecentesca, dove le strade vengono rinominate e i vicoli e le piazze si caratterizzano come veri e propri percorsi gastronomici.
Tra le iniziative il grande convegno “Dammi la tua ricetta”, sulle ricette della cucina che hanno cambiato impostazione e linguaggio, insieme ai massimi studiosi della cultura italiana e internazionale: Massimo Montanari Presidente del Comitato Scientifico di Casa Artusi, Alberto Capatti storico della gastronomia, Giovanna Frosini dell'Accademia della Crusca, Paolo Fabbri semiologo, Piero Meldini studioso di tradizioni gastronomiche. Insieme a loro Grazia Menechella docente di letteratura italiana contemporanea presso l’University of Wisconsin-Madison che fa conoscere l'opera di Artusi negli States (Raccontar ricette negli USA: da Artusi a Scorsese).
Tra gli altri appuntamenti della Festa Artusiana, la consegna dei Premi Marietta ad Honorem a Don Pasta e Giulio Babbi, domenica 21 a Casa Artusi. Sempre domenica a Casa Artusci sarà l’assegnazione del Premio Marietta riservato a cuochi dilettanti provenienti da tutta Italia.
E ancora, ogni sera dalle ore 19 Exponiamoci, benvenuto 2015: la corte di Casa Artusi diventa lo spazio ideale per parlare di libri che uniscono la cultura e il buon cibo. Non da meno le cucine con i sapori del mondo, con i francesi di Villeneuve Loubet patria natale del grande Escoffier e dei Pays Beaujolais con la loro cucina e pasticceria della regione Rhone-Alpes; i croati della cittadina di Rovigno; la cucina catalana di Sils; il mercato contadino della città austriaca di Traun e i cuochi di Manila, dove opera Casa Artusi Filippine.
Info: www.festartusiana.it