Il Magnifico si presenta

Galeata - Luigi Martini è un giovane che ha fatto della sua passione per la vita in campagna una scelta di vita. Non ha abbandonato come tanti suoi coetanei la Valle del Bidente, dove è nato, ed ha continuato ad allevare vacche e maiali e a gestire i terreni della sua famiglia. Qualche anno fa, insieme ad alcuni altri piccoli allevatori (18 in tutto), ha deciso di dar vita ad un consorzio, Il Magnifico, per allevare la vacca romagnola secondo un disciplinare molto rigido: solo animali nati nella valle, solo foraggio e cereali allevati nei loro poderi e un rispetto assoluto per gli animali. Questo gruppo ha ripristinato un vecchio macello a Santa Sofia e accompagna gli animali dal primo ad ultimo giorno con passione.
Il risultato è una qualità della carne decisamente superiore rispetto a quella quotidianamente conosciuta, in grado di aprire una filiera nuova che può portare nella Valle del Bidente e in Romagna in generale un valore riconosciuto da tutti. In valle stanno tutti a guardare con curiosità, e lunedì 30 gennaio 2012 alle 11,30 ci sarà una presentazione (su invito) nella Tenuta Pertinello a Galeata che vedrà affluire personalità da tutta Italia. Ci saranno, tra gli altri, Giacinto Rossetti, la testa e l’anima del Trigabolo, Remo Camurani della Trattoria di Strada Casale di Brisighella, Roberto Casamenti e Alessandra Bazzocchi dell’osteria Campanara di Pianetto di Galeata e Giuliana Saragoni del Gambero Rosso di San Piero in Bagno. Il pane sarà cotto nel forno a legna della vecchia casa colonica da Beniamino Bilali. I vini saranno quelli del Pertinello, ovviamente.
“Cos’ha di speciale questo piccolo progetto? I macellai di qui avevano già espresso un giudizio: un animale così è invendibile – afferma Giorgio Melandri del Gambero Rosso e curatore di Enologica - E invece… con questa carne può riscattarsi tutta la valle! Le storie belle sono quelle dove a vincere è quello che non ti aspetti. La romagnola ad esempio”.

 


pubblicato il 26.01.2012
da
emiliaromagnavini@gmail.com