Cevico a Vinitaly 2012 tra Dubai e Milano Marittima

Ravenna – Da Lugo di Romagna dove viene vinificato e messo in bottiglia, alla esotica Dubai dove primeggia nella carta dei vini del Cavalli Club, il più esclusivo dei locali della perla degli Emirati Arabi, per tornare a Milano Marittima che lo ha eletto la bollicina del suo primo Centenario. Protagonista dello slalom a cinque stelle è Vollì, la bollicina tutta romagnola del Gruppo Cevico, ispirato nel nome e nei fatti ai versi del grande Vittorio Alfieri. Quel “Volli, fortissimamente volli!” del grande poeta calza infatti a pennello con questi primi mesi del 2012 che hanno visto il brut charmat del grande gruppo romagnolo del vino scalare  i santuari più trend del turismo alla moda.

Dopo un ‘apprendistato’ durato tutto il mese di febbraio il Vollì è stato infatti selezionato come bollicina permanente ai tavoli del Cavalli Club tempio a Dubai della vita notturna e rifugio degli amanti dello stile italiano. Poi nel mese di marzo ha ottenuto a Milano Marittima l’ambito riconoscimento di spumante ufficiale del Centenario, anche in questo caso dopo un’anteprima, all’Urban Center di Milano insieme alla rivista ‘MilanoMarittimaLife’.


La presentazione di questo doppio riconoscimento avverrà lunedì 26 marzo alle 11,00 nella più importante vetrina dell’enologia nazionale, il Vinitaly a Verona (Padiglione 1 Emilia Romagna – Stand C14), alla presenza dell’assessore al Turismo del Comune di Cervia Michele De Pascale.


Primo dato, che salta agli occhi, è la particolarità dei luoghi che hanno sposato il Vollì. Località modaiole, in qualche modo gemellate dalla propensione al lusso e al ben vivere.  Così è Milano Marittima, un secolo fa colonia di gentiluomini milanesi che la fondarono il 14 agosto del 1912. Così è Dubai e il suo Cavalli Club emblema  trendy rivolto a un pubblico facoltoso, amante di tutto ciò che l’Italia, la sua moda e i suoi sapori, rappresenta nel mondo.I primi passi in punta di piedi del Vollì negli Emirati  risalgono al mese scorso, quando per tutto febbraio i vini del Gruppo Cevico sono stati gli unici vini italiani ad essere serviti nell’esclusivo ristorante del Club, accompagnati da piatti della tradizione gastronomica della Romagna. Un intero mese in esclusiva, che ha talmente appassionato i frequentatori del ristorante da convincere il maitre du vin del Cavalli Club a ritagliare per il Vollì una posizione stabile nella carta vini del locale,  accanto ad altre prestigiose etichette di respiro mondiale.

Matrimonio annunciato anche quello fra le bollicine romagnole e  Milano Marittima. Già la scorsa estate infatti il Vollì aveva fatto il suo ingresso nei ristoranti del Circuito gastronomico del Sale, fra Cervia e Milano Marittima, riscontrando un notevole consenso di pubblico. Un fidanzamento, che si è trasformato in legame duraturo con l’esclusiva concessa al brut del Cevico, che accompagnerà le celebrazioni  e gli eventi   dei primi cent’anni della località balneare.
Per l’occasione, lunedì 26 marzo al Vinitaly, nello stand del Gruppo Cevico, Umberto Bagnolini
del Ristorante ‘Al Deserto’ di Cervia, propone in degustazione piccoli assaggi della tradizione cucinati sulla mattonella di Sale di Cervia, un particolare sistema di cottura che consente di cucinare ‘alla piastra’ senza l`aggiunta di grassi, rendendo unico il sapore delle pietanze. Per l’abbinamento  Vollì si fa’ in tre.  Oltre alla versione Brut ed  Extradry, ci sarà infatti anche la novità del Rosè. Prodotto da uve pregiate di vitigni a bacca rossa, il neonato brut rosè di Cevico presenta profumi di bouquet intenso, con note di frutti di bosco e ciliegia marasca, pieno, sapido e rotondo al gusto.

pubblicato il 22.03.2012