Giappone, il Campionato Mondiale pasticceri juniores è tuo

Rimini - E’ il Giappone ad aggiudicarsi il Campionato Mondiale Juniores di Pasticceria. Dopo due giornate di prove e 14 ore di lavoro, arrivano dal Sol Levante le migliori leve dell’arte pasticcera. Questo il risultato della competizione che ha caratterizzato le prime due giornate di SIGEP, a Rimini Fiera, con nove nazioni provenienti dai cinque continenti in gara nella grande Pastry Arena: Giappone, Taiwan, Singapore, Australia, Francia, Polonia, Croazia, Brasile e Russia. Mancava l’Italia, solo perché in quanto campione in carica non poteva gareggiare.

La squadra giapponese era formata dal team manager Kajiro Mochizuki, grande Maestro pasticcere all’Imperial Hotel di Tokyo, uno dei più famosi e storici alberghi giapponesi (1.000 stanze e 55 pastry chef al lavoro), e dai giovani concorrenti Kazumasa Yoshida e Koushi Oyama.

Al secondo posto la Francia, terza Taiwan. Sono state proprio Giappone e Francia a dividersi i premi per le singole prove: ai transalpini quello per il miglior dessert millefoglie, a migliore torta al cioccolato, per la pulizia e la lavorazione; ai giapponesi per il miglior dessert gelato al bicchiere, la miglior pralina e la migliore scultura in cioccolato. Taiwan ha vinto il premio per la migliore scultura in zucchero.
 
A presiedere la giuria internazionale Pierre Hermè, alsaziano, conosciuto in tutto il mondo come il ‘Picasso dei dolci’.
Fin qui, a SIGEP, il Giappone ha vinto entrambi i concorsi internazionali: The Star of Sugar e il Campionato Mondiale.