L'Emilia Romagna è Un Mare di Sapori

Cesenatico - C’è Pellegrino Artusi, padre della gastronomia italiana, di cui ricorre il centenario della morte. Ci sono i garibaldini con Ciceruacchio, il fedele compagno di Garibaldi, vittima delle armi austriache lungo la Trafila, che con l’eroe dei due mondi si imbarcò proprio a Cesenatico. E soprattutto ci sono le eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna, patrimonio di qualità del “made in Italy”.
Storia, cultura, legame col territorio e tipicità sono gli ingredienti di “Emilia Romagna è un Mare di Sapori”, la rassegna di eventi promossa dall’Assessorato all’Agricoltura dell’Emilia Romagna, che, ancora una volta, questa estate,  trasformerà le più belle spiagge della Riviera in tante passerelle del gusto.
Ben 90 gli appuntamenti, dai Lidi di Comacchio fino a Cattolica; quattro le province coinvolte (Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini), altrettante le tipologie di eventi del ricco cartellone: lo spettacolo dedicato all’Artusi tricolore; Fuoco al mito, omaggio al Parmigiano Reggiano; Tramonto di Vino, sulle eccellenze enologiche; il Torneo internazionale di biglie da spiaggia, con protagonisti i prodotti DOP e IGP dell’Emilia-Romagna.
Si parte il 16 luglio a Lido della Nazioni, per terminare il 18 settembre.
“Nell`anno delle celebrazioni per i 150 anni dell`Unità nazionale - afferma l’assessore all’agricoltura della Regione Emilia-Romagna Tiberio Rabboni - vogliamo mettere in evidenza e comunicare ai turisti della Riviera che l’Italia agroalimentare e gastronomica ha qui radici importanti. Non si tratta solo di prodotti eccellenti ed unici che nel tempo sono diventati i vessilli del made in Italy nel mondo, ma anche del  contributo fondamentale  che il romagnolo Pellegrino Artusi ha dato alla formazione di una cultura e di un’identità enogastronomica nazionale. Per questo  il cartellone degli eventi 2011 ruoterà attorno alla performance teatrale della compagnia Koinè dedicata all’‘Artusi tricolore’, senza trascurare naturalmente l`omaggio doveroso all`eroe dell`Unita` d`Italia più amato dai romagnoli: Giuseppe Garibaldi. A Cesenatico evocheremo Ciceruacchio, garibaldino popolare, pronto al sacrificio estremo per amore di Garibaldi e dell`Italia unita.”
Spettacoli,  giochi, divertimento. Ma i  veri protagonisti di “Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori” sono loro, i prodotti  tipici e, con essi, la cultura e l’identità del territorio emiliano-romagnolo.
I Prosciutti di Parma e di Modena, il Parmigiano Reggiano, la Mortadella di Bologna, gli Aceti Balsamici di Modena e Reggio Emilia, i Salumi piacentini, le Pesche e le Nettarine della Romagna, il Lambrusco, il Sangiovese e l’Albana di Romagna, il Pignoletto, il Gutturnio e tanti altri gustosi compagni di viaggio come la Piadina e la “ciupeta” ferrarese.
Un ricco paniere di eccellenze, in una Regione che ha saputo valorizzare le proprie tradizioni e i propri prodotti. Lo testimoniano i 33 prodotti Dop e Igp, le 20 denominazioni di qualità del vino, le 15 Strade dei Sapori, i 15 Presidi Slow Food, i 19 Musei del Gusto, i 256  prodotti della tradizione presenti nell’Atlante ministeriale.
Emilia Romagna è un Mare di Sapori” è una manifestazione realizzata dall’Assessorato all’Agricoltura dell’Emilia Romagna, con i Consorzi del Parmigiano-Reggiano e del Prosciutto di Parma e di Modena, in collaborazione con i Consorzi dei salumi piacentini, della Pesca Nettarina di Romagna, della Mortadella di Bologna, dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio Emilia, l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, Casa Artusi, la compagnia teatrale Koinè e Lepida Tv.
Tutte le informazioni e il programma di “Emilia Romagna è un mare di Sapori”  sono disponibili sul sito:
www.unmaredisapori.com, con la possibilità di iscriversi alla newsletter e di giocare on line

pubblicato il 08.07.2011