L’Emilia Romagna trionfa a Parigi

L’Emilia Romagna fa il pieno di riconoscimenti dall’Académie Internationale de la Gastronomie. Sono i Prix AIG 2012 e i Grand Prix AIG 2012, attribuiti a Parigi alle personalità che si sono distinte, lo scorso anno, nell’ambito della cultura gastronomica mondiale. Tre i premiati per l’Italia, tutti della nostra regione: Davide Cassi (Università di Parma), pioniere nelle ricerche culinarie, per la categoria Grand Prix de la Science de l’Alimentation; a Massimo Montanari (Università di Bologna) il Prix de la Littérature Gastronomiaque, in virtù delle sue celebri opere dedicate alla storia dell’alimentazione; al giornalista Andrea Grignaffini il Prix du Sommellier in qualità di enogastronomo (nella foto).
L’Académie Internationale de la Gastronomie (AIG), é formata dalle Accademie e Istituzioni Culturali di venticinque paesi. Fondata da cinque Nazioni, tra le quali l’Italia, quest’anno celebra i suoi trenta anni. L’Italia ha avuto due Presidenti e attualmente la Vicepresidenza, Giovanni Ballarini, Presidente della Accademia Italiana della Cucina.
Da segnalare che il prestigioso “Gand Prix de l’Art de la Cuisine”, attribuito ogni anno dall’AIG al miglior chef del Mondo, è andato a René Redzepi del Ristorante “Noma” di Copenaghen, lo scorso anno era stato assegnato a Massimo Bottura.