Una chef e tre giornaliste dagli Stati Uniti a Casa Artusi

La cultura del territorio attraverso la scoperta delle sue eccellenze enogastronomiche: è questo il focus dell’eductour organizzato da Apt Servizi Emilia Romagna per la chef americana Anita Lo, un tour operator e tre giornaliste: Kathleen Squires (scrittice, giornalista freelance e blogger che collabora, tra l’altro, con The Wall Street Journal, The New York Post e il National Geographic Traveler), Melanie Dunea (scrittrice e fotografa enogastronomica, giudice in gare televisive di cucina e autrice di un libro “La mia ultima cena” che ha fatto molto discutere), Adeena Sussman (giornalista e scrittrice freelance per diversi magazine tra cui Men’s Health, Cooking Light). 

L’eductour permetterà alla chef Anita Lo di approfondire la cultura enogastronomica dell’Emilia Romagna, punto di partenza e origine di molti ingredienti che hanno fatto grande la cucina italiana. La sua intenzione è quella di “costruire” una storia culinaria da condividere e diffondere. L’eductour prevede una tappa a Forlimpopoli venerdì 10 ottobre: il gruppo Usa sarà a Casa Artusi, dimora che ha dato i natali a Pellegrino Artusi, importante centro di cultura enogastronomica, nel centro storico di Forlimpopoli.

Inaugurata nel giugno 2007, “Casa Artusi” è sede di corsi di divulgazione, convegni e si propone anche come luogo di sperimentazione culinaria, laboratorio in cui provare piatti tipici e ricette delle varie località italiane. Ed è proprio qui che Anita Lo metterà letteralmente le… mani in pasta, preparando la sfoglia e la piadina assieme alle Mariette, cuoche appassionate che prendono il nome da Marietta Sabatini, mitica cuoca dell’Artusi, e ispiratrice della bibbia della cucina italiana. In suo onore, a Forlimpopoli è nata l’Associazione delle Mariette, il cui scopo è quello di valorizzare e promuovere l’arte culinaria domestica.