Debutto al Vinitaly per il Giove Spumante

Verona – Trentanove viticultori, un solo vino. Il ‘Giove’, il Sangiovese definito rivoluzionario prodotto grazie all’apporto di tutti i soci del Consorzio Appennino Romagnolo, ora è anche Spumante. È stato presentato a Vinitaly a Verona, la vetrina per eccellenza dell’enologia, alla presenza del presidente del Consorzio Vito Ballarati, e dei consiglieri Fiorino Fiorentini e Ettore Tamburini. Blend di Pignoletto, Rebola e Albana, lo spumante è il risultato dall’apporto di tutti i produttori consorziati, da Rimini a Imola, che destinano una parte del loro vino nella produzione di quella ‘bollicina’. Non solo. Nei prossimi mesi, il Consorzio, che ha sede a Castrocaro, darà vita al Giove Riserva, completando così la gamma dell’offerta enologica destinata soprattutto al mercato mondiale.

pubblicato il 28.03.2012