Consegnato il Premio Artusi ad Alberto Alessi

Forlimpopoli (Fc) – “Appena mi hanno comunicato la consegna del Premio Artusi mi sono interrogato su quali punti in comune potessi avere con l’Artusi. Sono giunto alla conclusione che una cosa ci accomuna: Artusi è stato un grande gastronomo ma non era un cuoco, io sono un produttore di oggetti di design ma non sono un designer. Entrambi, in sostanza, siamo dei mediatori culturali, siamo dei laboratori di ricerca nel campo delle arti”. Queste le parole di Alberto Alessi, Premio Artusi 2015, conferitogli nel pomeriggio di sabato 26 settembre dalla città di Forlimpopoli, patria del gastronomo. A consegnargli il riconoscimento internazionale a Casa Artusi, il sindaco della cittadina Mauro Grandini.
 
“Nelle cucine degli italiani troviamo due cose: il manuale dell’Artusi e almeno un oggetto di Alessi - queste le parole del sindaco di Forlimpopoli – La cucina dell’Artusi è sempre stata una cucina domestica, che inevitabilmente oggi si sarebbe incontrata con le creazioni di Alessi”.
Nella cerimonia di consegna, oltre al sindaco, sono intervenuti il filosofo Aldo Colonetti, uno dei massimi storici e teorici dell'arte, del design e dell'architettura, lo storico della gastronomia Alberto Capatti, il Presidente di Casa Artusi Giordano Conti, il designer Francesco Meda.
 
Questa la motivazione del riconoscimento: “Il Premio Artusi 2015 ad Alberto ed alla sua storia famigliare e industriale che hanno guidato il design italiano legato alla cucina. Rinnovando il lavoro artigianale e tradizionale dell'azienda, senza mai rinunciare alla propria singolarità e alla cultura del ‘cibo’, Alberto Alessi ha compiuto un lavoro originale e fortemente innovativo che rappresenta una delle più belle esperienze del Made in Italy nel mondo”.