Congresso Assoenologi a San Patrignano

Rimini - Gli enologi si danno appuntamento a San Patrignano. Dal 1 al 4 giugno 2014 la comunità fondata dalla famiglia Muccioli ospiterà il 69° congresso di Assoenologi, l’Associazione degli Enologi ed Enotecnici Italiani, guidata dal Presidente Riccardo Cotarella (nella foto), e dal direttore Giuseppe Martelli (www.assoenologi.it). “Raccontare il vino: storia, territori, persone e cultura”, questo il filo conduttore della quattro giorni, che il 1 giugno si aprirà con il ministro della Politiche Agricole Maurizio Martina, mentre il 2 giugno vedrà il talk show condotto dal giornalista (e produttore) Bruno Vespa, su “Il vino nei numeri, tra produzione e consumo” insieme a Domenico Zonin presidente Unione Italiana Vini, Giovanni Mantovani dg VeronaFiere, Lamberto Vallarino Gancia presidente Federvini, Serge Dubois presidente Union Internationale des Enologues, Giuseppe Martelli dg Assoenologi, Carlo Dalmonte presidente Caviro, e Ruenza Santandrea presidente Cevico).

Spazio anche alle degustazioni, nel pomeriggio del 2 giugno, con “La Romagna, il suo territorio ed i suoi vini”, ma anche con degustazioni di vini di Champagne, Bordeaux e Borgogna, che saranno al centro anche dei lavori del 3 giugno, quando si parlerà de “La Francia: tre eccellenze raccontate dai loro enologi”, con Cyril Payon presidente dell’Union des Enologues de France, Thierry Gasco direttore enologo della celebre maison de Champagne Pommery, Nadine Gublin prima donna ad aver conquistato il titolo di “Enologo dell’Anno” della prestigiosa “Revue du vin de France”, e consulente di prestigioese cantine della Borgogna, e di Olivier Berrouet enologo della celeberrima cantina di Bordeaux, Chateau Pétrus.