Cinemadivino con Pier Giorgio Parini

Faenza - Un giovane chef di talento,panerai replica watches un artista navigato che debutta alla regia, un gruppo di vignaioli appassionati al loro territorio; tutti un po’ a loro modo Don Chisciotte. Grazie a loro l’8 agosto 2012 chi parteciperà alla serata Cinemadivino (www.cinemadivino.net) alla Torre di Oriolo (via Salita di Oriolo 22 - Faenza) si troverà immerso in un mondo fantastico fatto di creatività, di sapori genuini e di un cinema d’artista dedicato all’hidalgo di Cervantes.
Dalle 19.30 la poesia dei profumi del “re delle erbe” del Povero Diavolo di Torriana, Pier Giorgio Parini, darà il benvenuto a tutti gli eno-cinefili con due piatti davvero estivi da abbinare al Centesimino, al Famoso e agli altri vini dei produttori dell’Associazione Torre di Oriolo: il pollo fritto con insalata di pomodori e zenzero e l’orzo mantecato allo squacquerone ed erbe aromatiche. Un’occasione davvero da non perdere per scoprire come i dettagli possano fare di piatti apparentemente semplici delle vere prelibatezze da stella Michelin.

Alle 21.30, il proiettore 35 mm porterà sul grande schermo di Cinemadivino Quijote, incursione nella settima arte di Mimmo Paladino. Pittore e scultore di spicco della Transavanguardia, da un decennio dedicatosi anche alla ceramica, con Quijote Paladino diventa scultore della luce, autore di un cinema che si fa quadro combinando su molteplici dimensioni temporali riferimenti aulici e sentimenti popolari. Nella cornice brulla e suggestiva del beneventano Don Chisciotte (Peppe Servillo) vive la sua folle visione del mondo tra edifici incompiuti e sculture arcaiche, segno tangibile dell’irrimediabile mediocrità del mondo. Fanno da contraltare all’idealismo che non si arrende alla realtà un Sancio Panza (Lucio Dalla) gioviale e ironico, uno stregone (Bergonzoni) intento a giocare con articolazioni fonetiche e non-sense e un Edoardo Sanguineti che reinterpreta gli episodi di Cervantes muovendosi fra i quadri di Paladino.

E per chi vuole completare il meraviglioso viaggio nella follia e nell’arte di Mimmo Paladino godendosi dal vero le sue opere visionarie, al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza è in corso una mostra personale comprendente un centinaio di installazioni e sculture in ceramica. Per l’occasione, MIC e Cinemadivino hanno scelto di offrire uno sconto per chi desidera partecipare ad entrambe le manifestazioni.