L'identità italiana in cucina di Montanari

Forlimpopoli (Fc) - Venerdì 25 febbraio Casa Artusi ospita la seconda serata di “Menu Italia”, la rassegna di libri e autori dedicata, secondo le stesse parole degli organizzatori, a “storie, racconti (e assaggi) di come il cibo dica dell`Italia e degl`Italiani molto più di quel che non si pensi e creda”. Il ciclo di serate, organizzato dalla Città di Forlimpopoli, in collaborazione con Casa Artusi, nell’ambito di AutorJtinera, vuole celebrare al tempo stesso il centenario di Pellegrino Artusi (Forlimpopoli 1820, Firenze 1911), e il 150° della nascita dello stato Italiano.
L`appuntamento è dedicato alla presentazione de L`Identità italiana in cucina (Laterza, 2010), a cura dell`autore, Massimo Montanari, docente all`Università di Bologna e tra i massimi esperti di storia e cultura dell`alimentazione. Tra le idee più importanti espresse nell`opera, il concetto di una cucina italiana che non è un modello preciso e unico per tutto il nostro paese, né lo è mai stato. Piuttosto, ha senso parlare di una rete di saperi, di pratiche, di conoscenza reciproca di prodotti e ricette che vengono da luoghi diversi, che esiste fin dal Medioevo.
La serata avrà inizio alle 20,15 con la presentazione introdotta da Giordano Conti, Presidente di Casa Artusi. A seguire, a cura della Scuola di Cucina del centro forlimpopolese, la degustazione dei due Risotti alla milanese artusiani, le ricette numero 78 e 79 de La Scienza in Cucina, con vino in abbinamento.
La presentazione è aperta al pubblico, mentre per la degustazione è indispensabile la prenotazione.


pubblicato il 23.02.2011