Guida Emilia Romagna da bere, redazione già al lavoro

Lambrusco e sangiovese, albana e pignoletto… e poi spazio ai prodotti tipici e agli abbinamenti cibo-vino. La redazione di Agenzia PrimaPagina è già al lavoro per la realizzazione della nuova edizione della guida “Emilia Romagna da bere e da mangiare”, che ogni anno presenta i vini e le cantine del territorio regionale accanto alle eccellenze gastronomiche, i prodotti DOP e IGP, e tante curiosità per gli amanti del buon vino e del buon vivere.

L’adesione per le cantine è, come ogni anno, gratuita: per poter essere recensite le aziende vitivinicole hanno tempo per mandare i campioni di vino fino al prossimo 11 aprile. I vini saranno poi degustati “alla cieca” (con etichetta coperta) dalle commissioni di degustazione di Ais Emilia e Ais Romagna. Solo un requisito è fondamentale per partecipare: le aziende vitivinicole devono avere in produzione vini Docg, Doc o Igt. Le cantine che intendono partecipare, ma non hanno ricevuto la lettera di invito, possono richiederla scrivendo a press@agenziaprimapagina.it

Per promuovere al meglio il territorio con le sue eccellenze enogastronomiche anche all’estero, la guida è realizzata in duplice lingua (italiano e inglese) ed è affiancata anche da due app gratuite (“Vini Emilia” e “Vini Romagna”), ora disponibili sull’AppleStore e presto disponibili anche per Android.