Bilancio positivo per la Cantina dei Colli Romagnoli

Oltre 2.000 gli agricoltori soci che conferiscono agli stabilimenti di Imola, Faenza, Casola Valsenio, Savignano sul Rubicone e Coriano di Rimini. Incrementato del 5% il fatturato che si attesta a 17 milioni 600 mila euro:  Si è conclusa con l`approvazione del bilancio di gestione al 31 luglio 2011 (+ 5% rispetto al 2010) e con la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione l`Assemblea Generale dei soci della Cantina dei Colli Romagnoli svoltasi ad Imola il 15 dicembre scorso. Due giorni dopo durante la prima riunione di consiglio, il nuovo CdA ha riconfermato presidente e vice-presidente uscenti. Saranno quindi Silvano Dalprato e Fabio Foschi, rispettivamente presidente e vice a guidare anche per il prossimo triennio la Cantina dei Colli Romagna.

La cantina cooperativa, con sede legale ad Imola e sede amministrativa a Faenza, conta circa duemila soci viticoltori che conferiscono nei cinque stabilimenti di Imola, Faenza, Casola Valsenio, Savignano sul Rubicone e Coriano di Rimini e vinifica circa 500.000 q.li di uva interamente prodotta dai soci. Il vino ottenuto, per la maggior parte, è imbottigliato e commercializzato da Cevico, il consorzio di secondo grado a cui la Cantina dei Colli Romagnoli aderisce.  "L’ultimo bilancio approvato ­ sottolinea il Presidente Dalprato - evidenzia un fatturato di circa 17.600.000 euro ed un patrimonio netto di 9.500.000 euro, confermando la validità del progetto industriale che, fin dall¹inizio, pose come obiettivo primario il miglioramento della remunerazione economica dei soci viticoltori".