Filiera corta a Bottega Campagna Amica di Cesena

Prodotti agricoli made in Italy direttamente dal campo al carrello della spesa. Pollice alto per il primo anno di vita della Bottega Campagna Amica di Cesena, il primo punto vendita romagnolo della rete commerciale nazionale voluta da Coldiretti per ridurre i passaggi dal produttore al consumatore attraverso una filiera corta che assicura alta qualità e risparmio al cittadino e la giusta remunerazione all’agricoltore.

A dodici mesi dal taglio del nastro della Bottega cesenate condotta da Cristina Facciani e Catherine Montironi, una delle poche sul territorio nazionale a proporre una gamma di prodotti completa e non una sola categoria merce- ologica, la rivista "Mare&Monti" è andata a curiosare tra i banchi e gli scaffali per scoprire i segreti di una formula di successo.

"In via Santa Rita di Cascia 119 - si legge su Mare&Monti" - sicurezza alimentare, qualità, tracciabilità e sostenibilità ambientale sono i punti fermi di tutti i prodotti agricoli, alimentari e non, organizzati per categoria su una superficie di 250 metri quadrati, facilmente accessibile grazie a un ampio parcheggio. Frutta e ortaggi di stagione a chilometro zero, marmellate e confetture, pane, prodotti lattiero caseari, conserve, pasta, farine, cereali, latte, succhi di frutta, olio, salumi, cioccolato, dolci di vario tipo, vino e birre costituiscono il cuore dell’offerta della Bottega Campagna Amica di Cesena, che rivolge particolare attenzione anche ai prodotti a certificazione “bio”, come farro, couscous, dadi vegetali, cialde, miele e conserve".

“Ogni articolo viene scelto dopo un incontro personale con i fornitori – spiega Catherine Montironi – in cui verifichiamo la rigorosità dei processi produttivi mirati a garantirne la genuinità. E’ anche un’occasione importante per conoscere a fondo i diversi prodotti e poter rispondere alle domande dei nostri clienti, sempre più attenti nei confronti dei cibi che mettono nel loro piatto”.

Il pane fresco prodotto con farine biologiche e lievito madre è disponibile ogni mercoledì e sabato, mentre è possibile rifornirsi di vino sangiovese direttamente alla damigiana, con uno sconto di due euro per chi porta il proprio fiaschetto. dal campo alla tavola. “Un servizio particolarmente apprezzato da alcuni nostri clienti – racconta Cristina Facciani – è la possibilità di ordinare telefonicamente una certa quantità di frutta e verdure di giornata già lavate e pulite da venire a ritirare, mentre grazie all’uso di pellicola protettiva offriamo monoporzioni che garantiscono la massima frschezza e contrastano lo spreco di alimenti”.

E mentre tra qualche mese saranno disponibili all’interno della Bottega anche carni bovine di razza Romagnola provenienti da allevamento biologico e con l’avvicinarsi delle vacanze di Pasqua sarà possibile trovare pagnotte dolci di produzione artigianale.