Il Balsamico di Modena a “Occhio alla Spesa”

Modena - La redazione RAI e Alessandro Di Pietro,  il conduttore della nota rubrica televisiva quotidiana del mattino, Occhio alla Spesa, hanno ritenuto importante aprire la puntata, tutta incentrata sui temi della imitazione e contraffazione del Made in Italy, con due importanti aceti emiliani, definiti il ‘fiore all’occhiello’ dell’agroalimentare italiano nel mondo. “È stato possibile illustrare a una audience di milioni di spettatori – spiega Cesare Mazzetti, presidente del Consorzio Aceto Balsamico di Modena – le differenze produttive e qualitative del nostro prodotto IGP, e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, illustrato dalle parole di Leonardo Giacobazzi”.
Inoltre, il Consorzio Tutela della DOP ha potuto mostrare prodotti evocativi, atti a ingannare il consumatore perché di scarso valore intrinseco, ma venduti a prezzi elevati solo per via della loro somiglianza estetica con il vero ‘Tradizionale’ DOP. “La collaborazione tra i due Consorzi, iniziata alcuni anni fa, sta dando ottimi frutti – ha  dichiarato Enrico Corsini, presidente del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena – in quanto non  esiste modo migliore per promuovere i due prodotti, che presentarli insieme,  evidenziandone i pregi e le differenze”.

Nella foto: Cesare Mazzetti e Alessandro Di Pietro.
Pubblicato il 07.02.2011