Trenta città unite nell'Artusi

Forlimpopoli – Da Firenze a Milano, da Torino a Roma, passando per Udine, Palermo e ovviamente Forlimpopoli. Tutto questo con “Auguri Italia da Pellegrino Artusi”. Che cos’è? Trenta città italiane che si uniscono nei sapori e nelle ricette artusiane, insieme all’ordine professionale dei maestri di cucina ed executive chef. E il punto di partenza di questa iniziativa non poteva che essere Forlimopopoli, la città che ha dato i natali all’Artusi, che mercoledì 16 marzo ospiterà una cena per onorare la doppia ricorrenza: il centenario della morte dell’illustre cittadino, il 150° dell’Unità d’Italia.
L’appuntamento è all’Istituto Alberghiero, che ne porta il nome, che, insieme al maestro Claudio Moras, ha organizzato una serata conviviale (con musiche dell’epoca e letture) per festeggiare il doppio compleanno del 2011. Docenti e ragazzi della Scuola hanno approfondito l’opera di Artusi e hanno preparato un menù, non solo gastronomico, per allietare i partecipanti.
Queste le ricette proposte nella serata a Forlimpopoli: Ricotta domestica su conserva di pomodoro dolce (ricetta n.733); Uovo affogato con patate schiacciate (n. 140 – n. 443); Manfrigul (n. 45 – n. 427), Raviolo di piccione nel suo sugo ed erba cipollina (n. 6 – n. 10 – n. 4), Filetto alla finanziera (n. 338), Tortino di cavolfiore con contorno di spinaci (n. 387 – n. 448), Torta Mantovana – gelato al torrone e rosolio di cedro (n. 577 – n. 768 – n. 747). Questi i vini della serata: Pagadebit di Romagna DOC, Sangiovese di Romagna DOC, Albana di Romagna Dolce DOCG.
Per informazioni: Istituto Alberghiero P. Artusi; oppure www.pellegrinoartusi.it


pubblicato il 15.03.2011