Aspettando il Wine Festival: Sarsina e Cesena 6-7 dicembre

Banchi d’assaggio con bollicine e un tocco di dolcezza in un angolo affascinante del centro storico di Cesena per una giornata in compagnia dei vini delle occasioni speciali; una cena affacciata sulla piazza della Sarsina romana e plautina con i vini delle colline cesenati che sposano i prodotti artigianali della gastronomia del territorio; un wine testing aperto al pubblico di introduzione al ‘bere del territorio’.
Sono questi gli ingredienti preparati per le giornate di venerdì e sabato 6 e 7 dicembre 2013 che aprono il countdown per la seconda edizione del Cesena Wine Festival. L’evento, organizzato dal Consorzio dei Piccoli Produttori di Vino e Olio delle Colline Cesenati e realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Cesena, della Cassa di Risparmio di Cesena e della CNA alimentare Emilia Romagna animerà il centro storico della città  nel secondo fine settimana di febbraio da venerdì 7 a lunedì 10.

Aspettando Wine Festival  - l’Anteprima
Si comincia venerdì 6 dicembre nella Sala dei Mecenati a Sarsina con ‘Le Tavole del Territorio – Piatti e vini emblematici… e strutture narrative’ una cena nata dalla collaborazione fra gli artigiani della Cna regionale Alimentare e il Consorzio vino e olio di Cesena e interpretata dall’estroso chef Federico Tonetti del ristorante ‘Le Maschere in Sarsina’. La cena (Sala dei Mecenati piazza Plauto, ore 20.00, info e prenotazioni 0547/94579, costo € 35 vini compresi), è riservata a 80 commensali distribuiti in 10 tavoli ribattezzati con i nomi delle 10 zone in cui sono divise le colline cesenati. Ad ogni tavolo verranno serviti e raccontati i vini corrispondenti, abbinati ai piatti del territorio, realizzati con i prodotti offerti dalle botteghe artigiane della Cna.

Sabato 7 dicembre, a partire dalle 17.30, le porte della sala eventi della galleria d’arte “Pescheria” di Cesena si apriranno al gusto con un percorso esclusivo tra le migliori bollicine emiliano romagnole  e i vini dolci e passiti del territorio, abbinati a stuzzicherie dolci e salate. Una vetrina speciale, realizzata grazie anche a un esclusivo allestimento, in cui si potranno degustare, nei banchi d’assaggio gestiti dai produttori romagnoli e dai sommelier di Ais, due tipologie di vino particolarmente apprezzate e richieste dai wine lovers nel periodo delle feste. Le etichette del territorio saranno divise in isole del gusto per favorire gli abbinamenti a salumi, formaggi e focacceria, pasticceria dolce e cioccolato, messi a disposizione dagli artigiani della Cna Alimentare. La partecipazione all’evento (€ 12 con calice, degustazioni di vino e assaggi di prodotti dolci e salati) a partire dalle 17,30 sarà promossa e suggerita da un percorso cittadino allestito con barrique e simboli enologici che da un punto informazioni allestito in piazza Almerici condurrà attraverso via Zeffirino Re, Piazza del Popolo e Piazza Amendola fino all’ingresso della Galleria della Pescheria di via Caporali. 

Intanto, sempre sabato 7, la mattina, gli appassionati del vino potranno partecipare a ‘Romagna a d’HOC’, un wine tasting di introduzione al ‘bere territoriale’, dove produttori e sommelier spigheranno e faranno assaggiare i vini di casa nostra, mostrando peculiarità e punti di forza delle Doc romagnole rispetto al mercato generale dei vini italiani. L’appuntamento è alle 11,00 all’enoteca Vivì di via Battisti (partecipazione gratuita per 30 persone su prenotazione) per due ore di degustazione guidata alle Doc di Romagna.