"Artusi Remix", la cucina italiana del nuovo millennio

Il New York Times lo ha definito uno degli attivisti più innovativi del cibo. E' un economista e disk-jockey, ma soprattutto un appassionato di cucina e nutre un vero e proprio culto per Pellegrino Artusi.
Stiamo parlando di Don Pasta, all'anagrafe Daniele De Michele. Grazie alle sue passioni, inevitabile è stato l'incontro con il centro di cucina domestica per antonomasia di Forlimpopoli, parte attiva del progetto Artusi Remix, inizialmente piattaforma informatica di ricette da tutta Italia, oggi un volume.
Il libro, “Artusi Remix” (Mondadori), per la prima volta sarà presentato a Casa Artusi domenica 8 febbraio alle ore 17.00. Un viaggio nella cucina popolare, “antipasto” di Expo 2015.
 
Il libro non è una rilettura o una riscrittura dell’Artusi, bensì un omaggio spassionato ad un personaggio che è stato uno dei padri della patria con il suo ricettario, in tantissime case italiane. Il cibo è un linguaggio, è lo strumento attraverso cui si tramanda una storia, familiare, paesana, collettiva. Partendo da questi presupposti, Don Pasta, per scrivere l’Artusi Remix, ha raccolto centinaia di ricette nell’arco di un anno, viaggiando per l’Italia ad incontrar “nonnine” o utilizzando le nuove forme di comunicazione (blog, facebook) per comunicare con i loro nipoti. Sorta di censimento della cucina italiana domestica e familiare del tempo presente, in cui si cerca di capire cosa sia cambiato nella cucina tradizionale e nella sua geografia. Una fatica titanica trasformata in leggerezza, ironia, racconto. Ne viene fuori un ricettario della cucina popolare italiana costruito a partire dalle testimonianze della gente, un collage intergenerazionale di come si cucini oggi e di cosa si sia conservato della cucina del passato. Il tutto, trattandosi di cucina domestica, con il contributo del Comitato scientifico di Casa Artusi che ha vagliato la “artusianità” del lavoro.
 
Al termine della presentazione, ci sarà la degustazione di un piatto della cucina popolare curato da Don Pasta in collaborazione con l'Associazione delle Mariette. L’ingresso è libero.