Artusi Tricolore a Cesenatico

Cesenatico – Un prodotto tipico, simbolo del ‘Made in Italy’ nel mondo, il Parmigiano-Reggiano; un personaggio, che ha fatto la storia della cucina italiana, Pellegrino Artusi: sono i protagonisti di un doppio appuntamento a Cesenatico, in piazza Ciceruacchio. Due serate per scoprire in maniera divertente e piacevole la storia, la cultura, la tipicità e il gusto, quali ingredienti base di “Emilia Romagna è un Mare di Sapori”, la rassegna di eventi enogastronomici promossa dall’Assessorato all’Agricoltura dell’Emilia Romagna.
Si parte sabato 30 luglio 2011 alle 21,30 con “Fuoco al Mito”, la cottura sul fuoco a legna, nella tradizionale caldaia di rame, del latte destinato a diventare una forma di Parmigiano- Reggiano. Un suggestivo modo per far conoscere in presa diretta uno dei prodotti alimentari di punta del paniere regionale, in una serata che coinvolgerà il pubblico presente e terminerà con la degustazione di scaglie di Parmigiano-Reggiano stagionato, in abbinamento con il frizzante Lambrusco e la secca Malvasia.
Domenica 31 luglio
alle 21,30 va in scena “Artusi Tricolore”, lo spettacolo realizzato dalla compagnia teatrale Koinè che omaggia una doppia ricorrenza: il centenario della morte del padre della cucina italiana e il 150° della nascita dello Stato Italiano. Protagonista dello spettacolo la voce
ricettante” di Artusi, che guiderà una sfoglina in una ‘lezione magistrale’. L’azdora di antica tradizione, indirizzerà il pubblico, anch’esso munito di attrezzatura e ingredienti, nella preparazione di una porzione di tagliatelle tricolori: bianche, con solo acqua e farina, come si fa nella tradizione centro-meridionale; verdi, mescolando alle uova, prima di unirle alla farina, degli spinaci lessati e ridotti in purea; rosse, con l’aggiunta di pomodori. Terminato lo spettacolo, ogni partecipante si porterà a casa una porzione di tagliatelle.
Ma non è tutto. A seguire, sempre domenica sera, sarà possibile prendere parte a “Fette di storia”, una degustazione teatralizzata di Prosciutto di Modena DOP. Un modo sui generis per far conoscere uno dei prodotti DOP della Provincia di Modena, attraverso l’utilizzo dei sensi e della mente.

pubblicato il 29.07.2011