Artusi parla portoghese

Forlimpopoli – Nell’ambito delle manifestazioni nazionali Momento Italia Brasile 2011-2012 e della Missione Governo-Regioni-Sistema camerale che aveva come scopo di consolidare la collaborazione fra le imprese dei due Paesi, la Regione Emilia-Romagna ha realizzato un’iniziativa di promozione istituzionale, economica e culturale, mirata in particolare al settore agro-alimentare, nella quale in collaborazione con il settore Promozione Culturale all’estero dell’assessorato regionale Cultura, è stato presentato proprio per la sua rappresentatività Pellegrino Artusi.
In particolare, a San Paolo, nel bellissimo Memorial da America Latina di Niemeyer, nella giornata del 21 maggio dopo un bellissima performance “Il girotondo delle muse” di Artemis Danza che ha presentato le collezioni di La Perla e Les Copains e prima della spettacolo Traviata-Corpo a Corpo a Verdi, si è degustato un brindisi con prodotti tipici offerti dai Consorzi del Parmigiano Reggiano, dell’Aceto Balsamico tradizionale e dall’Enoteca Regionale e nel contempo è stata inaugurata la  mostra documentaria 100-120-150 Pellegrino Artusi e l’unità italiana in cucina, realizzata dalla Città di Forlimpopoli, in collaborazione con  Casa Artusi, in occasione del Centenario Artusiano.  La Consulta regionale degli Emiliano-Romagnoli nel mondo ha sostenuto il progetto e reso possibile la stampa del catalogo anche in brasiliano.

La mostra prosegue la circuitazione in Brasile in una decina di sedi. In una di queste nell’ambito della seconda edizione di Mia cara Curitiba, si è svolta una cena artusiana, realizzata dal cuoco Giuliano Tassinari per conto di Casa Artusi. La serata è stata organizzata dalla FeCommercio, l’associazione di categoria a cui aderiscono  le aziende piccole e grandi negli ambiti del commercio, dei servizi e del turismo e che opera in modo integrato per offrire alle proprie imprese, servizi, formazione, consulenza e, presente in tutti gli Stati, ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo economico e sociale del Brasile.

La serata è stata introdotta dal video, sempre realizzato in più lingue in occasione del centenario Artusiano, dedicato a Pellegrino Artusi. Al termine della gustosa cena, alla presenza, fra l’altro, del Console Generale d’Italia Salvatore di Venezia, del Presidente della Camera Italo-Brasileira di Commercio e Industria del Paranà, Roberto Colliva, dell’Assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna, Gian Carlo Muzzarelli, è stato consegnato al Presidente della FeCommercio Sesc, Senac del Paranà, Dr. Darci Piana, il manuale Artusiano tradotto in portoghese dall’Associazione Emiliano Romagnola Bandeirante di Salto Itu.

La nostra gastronomia è molto apprezzata non solo dai tanti migranti di origine italiana che trovano nel cibo un elemento di forte identità. Il cuoco Tassinari sarà a Paranà fino al 2 giugno per seguire la settimana di studio della gastronomia italiana, sostenuto dal Ristorante-Scuola di Formazione del Senac (L’Ente della FeCommercio che si occupa di formazione professionale) in collaborazione con Casa Artusi.



pubblicato 31.05.2012