Viaggio ad Altavita sul Corriere Romagna

Promuovere uno stile di vita superiore, alto, partendo da uno dei simboli più rappresentativi dell’ospitalità romagnola: il vino. E` la mission della cantina Altavita di Cesena, al centro della prima tappa del viaggio del Corriere di Romagna alla scoperta delle tredici sorelle che compongono il Consorzio Vino e Olio delle colline cesenati. In edicola oggi, venerdì 5 aprile, un articolo sull`azienda vitivinicola immersa nel verde della vallata dei Gessi, in via Tranzano, sulle prime colline cesenati.

E in più un`originale novità: grazie a un codice QR, avvicinando il proprio i-phone o smartphone all`articolo pubblicato sul Corriere è possibile vedere un breve video di presentazione di Altavita sul proprio telefonino!
GUARDA QUI IL VIDEO DI PRESENTAZIONE

"Il nome deriva dall’augurio “Alla Vita!” - si legge nell`articolo - e indica la volontà di coniugare benessere e simpatia di una terra ricca di sapori. Ad accoglierci in cantina sono Enrico e Alessandro Giunchi, che giorno dopo giorno portano avanti con passione e professionalità questo ambizioso progetto vitivinicolo, condiviso con Nerio Alessandri, fondatore e patron di Technogym.

La cantina, volutamente sobria e proporzionata a piccole produzioni di vino e olio, si compone di due unità produttive. A quella in cui siamo giunti in visita, circondata da un ampio pergolato e da uno splendido giardino e dedicata alla vinificazione, alla vendita e all’accoglienza, se ne aggiunge un’altra ospitata all’interno di una casa dell’Ottocento nei pressi di Sorrivoli, dove i vini affinano in botti di rovere. I vigneti di Altavita sono posizionati su un ventaglio di situazioni ambientali tutte da esplorare, la conduzione è interamente biologica, le rese bassissime (fino a 30 quintali per ettaro) con potature super selezionate e la vendemmia manuale è effettuata in più passaggi per selezionare solo i grappoli migliori che vengono lavorati in una cantina dotata delle più moderne attrezzature.

Per assaggiare alcuni vini, saliamo sull’elegante soppalco che domina la cantina e può ospitare circa trentacinque persone per incontri all’aperto, tavolate ed eventi serali. Partiamo da Evoca, ottimo Sangiovese di Romagna Superiore scelto per diverse stagioni come vino ufficiale dal Cesena Calcio, per proseguire con Tempora, il “fuoriclasse” di Altavita, che nasce da uve raccolte nelle aree più soleggiate della tenuta: un vino fitto al colore e al profumo con buona morbidezza e struttura. Troviamo particolarmente interessanti anche Cru Sajano, un blend di cabernet sauvignon e merlot dalle spiccate note di speziatura e Solesia, un delizioso passito prodotto con uve Albana, dal colore dorato e dal gusto indimenticabile. Per chi ama i vini fruttati la scelta migliore è invece Diapente, bianco a base di sauvingon blanc capace di entusiasmare davvero nell’annata 2012".