Agroevento a Ferrara: dal contadino al consumatore

Ferrara - Filiera corta, km zero, agriturismo, turismo rurale, mercato contadino, vendita diretta… Termini entrati nell’uso quotidiano, ma non sempre utilizzati con il giusto significato. Tanto da richiamare la necessità di fornire qualche spiegazione in più. Soprattutto in una provincia come quella di Ferrara e in una regione come l’Emilia Romagna che ha conosciuto un vero e proprio boom di attività agricole rivolte al consumatore, come gli agriturismi le vendite dirette e tutto l’arcipelago di iniziative legate al turismo rurale (+ 75% in dieci anni). A fare chiarezza sull’argomento ci penserà un piccolo evento aperto al pubblico, in programma sabato 20 settembre a Ferrara in piazza Municipale all’interno della sala Estense. L’evento, organizzato dalla Strada dei Vini e dei Sapori della provincia di Ferrara, con il patrocinio del Comune, nell’ambito della Settimana Estense, si aprirà alle 10.00 con una Tavola Rotonda dal titolo ‘Mercati Contadini, Filiera Corta e Agriturismi: il ruolo della Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia Di Ferrara’ e proseguirà, dalla teoria alla pratica, con ‘Pan e Salam’ una degustazione di vini e prodotti tipici targata Ferrara.

Composta in maggioranza da aziende agricole di produzione, aziende vitivinicole e agriturismi, la Strada dei Vini e dei sapori di Ferrara lavora per valorizzare le produzioni vitivinicole ed agricole, le attività agro alimentari e le specialità enogastronomiche, le produzioni tipiche ed i servizi nel quadro di una economia eco compatibile. E allo stesso tempo per diffondere l’immagine e la conoscenza di queste realtà attraverso iniziative promozionali e di informazione come quella in programma sabato mattina in sala Estense.  Attualmente la Strada è anche il  gestore dei mercati contadini per tre comuni della provincia: il comune di Ferrara (tutti i venerdì nel piazzale di Porta Paola, Mercato delle Erbe, dalle 8.00 alle 13.00, domenica 21 settembre  in piazza municipale, Mercato dei Sapori,  dalle 9.30 fino alle 19.00), Argenta (ogni martedì dalle 7,30 alle 13.30) e Portomaggiore (il giovedì dalle 7,30 alle 13.30). La particolarità dei ‘mercati contadini’, tema principale della Tavola Rotonda, è riassunta nel nome: questo tipo di mercati che stanno sempre più prendendo piede in Emilia Romagna, sono infatti realizzati direttamente dagli agricoltori e permettono agli stessi di valorizzare al meglio la qualità delle produzioni.  E, in  particolare, eliminando gli intermediari, grazie al rapporto diretto con il consumatore, favoriscono un indubbio  vantaggio economico e uno stimolante scambio di informazioni sulle caratteristiche del prodotto e sul suo utilizzo in cucina, secondo tradizione.

Significativa la rappresentanza alla tavola Rotonda con la presenza di Sante Baldini Presidente Strada di Ferrara, Paola Pedroni Presidente di Agriturist Regione Emilia Romagna e rappresentante Confagricoltura Ferrara, Riccardo Casotti Vice direttore di Coldiretti Ferrara e portavoce di Campagna Amica Ferrara, Leonardo Bentivoglio delegato CIA Ferrara, Roberto Serra Assessore alle Attività Produttive e Commercio del Comune di Ferrara e Giancarlo Cargioli responsabile Servizio sviluppo al sistema agroalimentare della Regione Emilia-Romagna.  A seguire via libera alle tipicità del Ferrarese con ‘Pan e Salam’ un gustoso aperitivo a base di Fortana frizzante, il più tipico dei vitigni del territorio, accompagnato da una degustazione di salami e zia ferrarese, il pinzon (focaccia all’olio) e pane ferrarese.