A Castelvetro premiati i fantastici 5

Castelvetro (Mo) - Possiamo chiamarli i “fantastici cinque”. Perché ognuno di loro a suo modo ha lasciato un’impronta nel racconto dell’enogastronomia dell’Emilia Romagna. Non uno sguardo localistico, ma una narrazione che dal “piccolo mondo” ha acceso i riflettori sull’Italia intera, con riflessi in alcuni casi anche oltreconfine. Il palcoscenico di queste narrazioni è la quarta edizione del riconoscimento “Dire Fare Sognare”, promosso da Partesa, tributo a un territorio popolato di personaggi che hanno fatto della cultura del cibo e del vino il loro tratto distintivo. Quel tratto che rende unica l’Emilia Romagna: nel linguaggio (“Dire”), nella manualità (“Fare”) e nell’essere un popolo che sa vedere oltre (“Sognatore”).
In questa edizione saranno premiati: Arturo Balestrieri, fondatore e Presidente del Comitato Promotore del Gola Gola Food & People Festival; Beatrice Balsamo, da trent’anni nel campo dei disturbi del comportamento alimentare con l’approccio della psicanalisi narrativa; Anselmo Chiarli (nella foto), illustre personaggio del firmamento enologico italiano, artefice del decollo mondiale del Lambrusco; Piero Meldini, tra i primi studiosi, già dalla metà degli anni Settanta, ad occuparsi di storia del cibo, membro del Comitato scientifico di Casa Artusi; Graziano Pozzetto, uno dei principali ricercatori e divulgatori di cultura gastronomica.
A sceglierli una giuria di tre tra le più qualificate firme del giornalismo enogastronomico: Andrea Grignaffini, Elsa Mazzolini e Alessandra Meldolesi.
La premiazione è in programma lunedì 8 giugno 2015 alle 10,30 a Castelvetro di Modena nella Tenuta Cialdini di Cleto Chiarli. Due i momenti di “Dire Fare Sognare”: il riconoscimento che premia il lavoro di un operatore di ogni provincia emiliano romagnola, da Piacenza a Rimini, scelto tra ristoratori, baristi, enotecari e torrefattori; il riconoscimento a cinque personalità che con modalità diverse si sono distinte nella promozione della cultura enogastronomica.
 
“Per il quarto anno consecutivo Partesa premia i principali protagonisti dell’enogastronomia della nostra Regione - spiega Alessandro Rossi di Partesa – Dopo tre edizioni in Romagna, per la prima volta Dire Fare Sognare fa tappa in Emilia, e lo fa in una prestigiosa e storica location qual è la Tenuta Cialdini di Cleto Chiarli. Giuria qualificata, cinque personalità di primo piano, dieci rappresentanti di tutta l’Emilia Romagna: sono gli ingredienti di questo riconoscimento che vuole essere un attestato culturale ai protagonisti della nostra regione”.