A Villa Garagnani le eccellenze del vino

Zola Predosa - Le migliori etichette regionali si incontrano con le eccellenze gastronomiche. L’appuntamento con la grande enologia dell’Emilia Romagna è per domenica 18 settembre a partire dalle 16,30 nella prestigiosa location di Villa Garagnani a Zola Predosa (Bologna). Protagonisti delle kermesse saranno i vini del territorio emiliano e romagnolo, selezionati dalla Guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’, realizzata da Prima Pagina Editore insieme ad Ais Emilia e Romagna. L’evento è organizzato col patrocinio del Comune di Zola Predosa.

In un’ideale VIA DEL VINO si potranno degustare con l’aiuto dei sommelier di Ais centinaia di etichette proposte da una ricca selezione di cantine di tutta l’Emilia Romagna. Si tratta del meglio della produzione enologica del territorio, dove bianchi freschi leggeri e fruttati (dall’albana al pignoletto) si alternano a rossi giovani o strutturati fra cui primeggiano i sangiovesi in purezza o i blend con cabernet sauvignon e merlot, accompagnati da una rinfrescante selezione di lambruschi fermi e frizzanti.
Una golosa VIA DEL GUSTO consentirà inoltre di abbinare i vini alle eccellenze regionali come il prosciutto di Parma, i Salumi Piacentini, il Parmigiano Reggiano con gli Aceti Balsamici Tradizionali, la Mortadella di Bologna, le Pesche Nettarine Igp dell’Emilia Romagna e l’olio extravergine delle colline romagnole abbinato al pane artigianale di Bologna.


Il costo della manifestazione è di 15 euro e comprende l’assaggio dei vini, il calice da degustazione con relativo marsupio, un carnet di assaggi per le specialità gastronomiche, il volume ‘Emilia Romagna da bere e da mangiare’. Le degustazioni aperte al pubblico del pomeriggio saranno precedute in mattinata da una cerimonia d’eccezione dedicata ai produttori di vino dell’Emilia Romagna.

Sempre a Villa Garagnani dalle ore 11 saranno infatti presentati i vini top laureati campioni del territorio dalla guida Ais ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’ edizione 2012. Si tratta di 90 etichette che hanno guadagnato i massimi punteggi nella classifica stilata per la guida dai sommelier degustatori delle associazioni regionali dei sommelier di Emilia e Romagna. Dopo il saluto del sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini, l`Assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni premierà le cantine.

 
I vini top

90 le eccellenze
, cioè i vini top giudicati dalle commissioni dei sommelier che li hanno degustati alla cieca. I massimi punteggi quest’anno, premiati con i convenzionali sei acini associati al simbolo della stella, sono stati ottenuti da 45 vini romagnoli e altrettanti emiliani. Un significativo ex aequo che si è verificato per la prima volta in questa nona edizione della guida. Si tratta comunque di un passo in avanti rispetto all’edizione 2011, quando le aziende premiate erano risultate 85 (39 in Emilia, 46 in Romagna).
Guardando alla provenienza delle cantine premiate in questa nuova edizione, 12 sono nel Piacentino, 4 nel Parmense, 7 nel Reggiano, 6 nel Modenese, 15 nel Bolognese, 1 nel Ferrarese, 6 nell`Imolese, 15 nel Faentino, 1 nel Ravennate, 16 nel Forlivese, 3 nel Cesenate, 4 nel Riminese. Degustati dai sommelier alla cieca, le eccellenze hanno raggiunto la votazione di almeno 86 centesimi, tetto stabilito dalle due Ais territoriali per entrare nelle elite dei grandi vini emiliani e romagnoli.

pubblicato il 15.09.2011